Amare un uomo più giovane, è possibile? Ci sono più pro o contro?

Demi Moore e Ashton Kutcher ai tempi del loro amore

ROMA – Amare un uomo più giovane ha più pro o più contro?

Un tempo c’era Demi Moore, in assoluto la pioniera mediatica del toy boy, ossia del fidanzato parecchio più giovane; ma negli ultimi anni sono sempre più le donne, dello spettacolo e non solo, che scelgono come compagno di vita un uomo con diversi anni di meno. Perché? Alla base di questa tendenza, secondo alcuni sondaggi pubblicati sul web, ci sarebbero un’autostima e un’ indipendenza maggiori conquistate dalle donne che, ormai sempre più affrancate dal bisogno di cercare in un uomo una protezione di tipo “paterna”, si sentirebbero finalmente libere di conoscere e frequentare chi vogliono, indipendentemente dalla differenza anagrafica.

È bene ricordare tuttavia come il tabù sociale legato alla differenza d’età non sia scomparso del tutto e per affrontare e portare avanti una relazione con un uomo molto più giovane è importante avere una grande sicurezza in se stesse e una certa dose di sano menefreghismo , necessario a contrastare le chiacchiere che prima o poi nascono intorno ad una coppia in cui è la donna ad esser più matura. Al di là dei tabù sociali o dei pettegolezzi però, è importante sottolineare che, frequentando un uomo molto più giovane, si andrà incontro ad aspetti piacevoli ma anche spiacevoli, che non possono essere ignorati e che andrebbero sempre valutati prima di lanciarsi in una relazione in cui magari rischiate di perdere molto più voi che il vostro giovanissimo fidanzato.

Cominciamo dunque con l’elencare una serie di aspetti positivi che di solito una relazione con un uomo più giovane ha.

Un uomo più giovane è generalmente meno scottato dalla vita e quindi più “puro”. Questo è uno degli aspetti principali che spingono tante donne mature ad avvicinarsi a uomini parecchio più giovani; la mancanza di esperienze di vita dure o negative infatti, rendono il compagno più giovane sicuramente più aperto alla vita e meno diffidente rispetto alle relazioni e ai sentimenti in generale. Questo può rappresentare senz’altro una “ventata d’aria fresca” nella vita di donne più adulte e magari abituate a uomini problematici e già segnati da divorzi o separazioni.

Un uomo più giovane può essere più “gestibile”. È antipatico parlare di manipolazione, tuttavia non si può non riconoscere il fatto che, avendo una relazione con un uomo molto più giovane, si hanno sicuramente più strumenti per indirizzarlo e “gestirlo”. Tutto questo può rappresentare un grande vantaggio per quelle donne indipendenti e decise che non amano perdere tempo in discussioni infinite; discussioni quasi garantite con un coetaneo, che generalmente è più strutturato e meno disposto a farsi guidare.

Un uomo più giovane può essere più divertente. Parliamoci chiaramente: un uomo più giovane, libero da impegni pressanti o da figli ed ex mogli al seguito, può risultare un compagno di vita molto più divertente e distensivo. È anche per questo che molte donne mature, magari segnate da relazioni passate pesanti e impegnative, preferiscono instaurare una relazione con un uomo con tanti anni in meno piuttosto che trascorrere le giornate a districarsi fra i propri problemi e quelli di un compagno coetaneo.

Ecco dunque in generale quali sono i pro che una relazione amorosa con un uomo più giovane può portare; ma quali sono i contro? Generalmente, secondo la psicologia corrente, i lati deboli e negativi di questo tipo di relazioni si manifestano nel tempo, quando cioè la coppia è strutturata e quindi pronta ad un’evoluzione; è proprio in questa fase infatti che si manifesterebbero quelle differenze inconciliabili che di solito non si verificano nelle coppie composte da persone coetanee.

Ecco dunque alcuni degli aspetti negativi che dovreste considerare se state frequentando o avete intenzione di frequentare un uomo molto più giovane di voi.

Un uomo più giovane ha in genere bisogni o curiosità che voi avete già appagato. Serate in discoteca, vacanze in campeggio o ubriacature con gli amici sono solo alcuni dei bisogni o delle curiosità che potrebbe avere il vostro giovanissimo fidanzato. Ve la sentite? Solo un amore profondo e un innato spirito da “crocerossina” potranno permettervi di armonizzare le vostre esigenze di donna matura con quelle, altrettanto lecite,del vostro baby fidanzato. Tentare di offrirgli un corso di “maturazione accelerata” d’altra parte potrebbe servirvi a poco perché non solo non garantirà risultati certi, ma vi farà apparire, alla lunga, più come una mamma che come un’ amante.

Frequentare un uomo più giovane significa accettare una maggiore concorrenza. Questo è un altro di quegli aspetti negativi che non si possono ignorare se si vuole frequentare seriamente un uomo molto più giovane; le altre donne esistono e un ragazzo può essere molto più curioso e sensibile al fascino del “gentil sesso” rispetto ad un uomo che ha già avuto molte e diverse esperienze. Naturalmente non esistono regole precise in questo senso, ma se si è donne molto insicure o alla continua ricerca di conferme, forse un fidanzato molto più giovane è l’ultima cosa che ci vuole.

Un uomo più giovane potrebbe non aver voglia di “accasarsi”. Probabilmente questo è l’aspetto più significativo da tener presente quando si frequenta un uomo che ha molti anni meno di noi; sebbene infatti ci siano tanti ragazzi pronti ad assumersi delle responsabilità molto presto, è anche vero che la maggioranza tende a tirarsi indietro appena si parla di convivenza, matrimonio e figli. Alla luce di ciò dunque, sarebbe importante tentare di verificare, prima di coinvolgersi troppo, se il giovane uomo che abbiamo accanto è disposto a costruire un futuro con noi, oppure ha ancora voglia di godersi la vita spensieratamente. Entrambe le posizioni sono lecite e ancora una volta, a fare veramente la differenza è ciò che si vuole per il proprio futuro.

Come si è visto, il numero degli aspetti negativi e positivi in qualche modo coincide e questo non può che far pensare che, come in tutte le cose della vita, il buon senso, l’intuito e un pizzico di fortuna finiscono per contare di più di tante strategie o calcoli. E se è vero, come sostiene l’antico detto, che “L’amore non ha età”, non resta che dare un’occhiata al meraviglioso film “Harold e Maude”, in cui un diciottenne è profondamente convinto di voler sposare una vispa signora di ottant’anni: se non è amore quello …

 

 

Potrebbero interessarti anche...