Categorie
celebrity

Kate Middleton “mortificata” dalle parole di Meghan

Kate Middleton avrebbe trovato ‘mortificante’ l’accusa di aver fatto piangere Meghan Markle, come emerso durante l’intervista dei duchi del Sussex con Oprah Winfrey.

Ne è convinta Katie Nicholl, Vanity Fair’s Royal Correspondent, che ricorda come “non si senta mai” parlare della duchessa di Cambridge che litiga con qualcuno perché è “molto attenta a come tratta gli altri”.

Il fatto “incriminato” risale alle nozze di Harry e Meghan nel 2018, quando le due cognate stavano ultimando i preparativi delle nozze e hanno avuto un piccolo diverbio per gli abiti delle damigelle.

I tabloid all’epoca parlarono di un presunto comportamento di Meghan che avrebbe fatto piangere la cognata. Ma secondo l’ex attrice sarebbe accaduto proprio l’opposto.

Nell’intervista con Oprah Meghan ha detto: ‘Lei (Kate) era arrabbiata per qualcosa, ma era una cosa sua e si è scusata. E lei mi ha portato dei fiori”.

Parlando con OK! Katie Nicholl ha spiegato: “Kate non ha mai voluto che dalla stampa venisse fuori alcun suggerimento di una rottura con Meghan”.

“Kate pensava che fosse tutto a posto, quindi riviverlo di nuovo è stato mortificante. Kate non è in grado di rispondere e Meghan e Harry lo sanno”.

L’esperto reale ha continuato affermando che Kate Middleton è rimasta “rattristata, delusa e ferita” dall’intervista.

William e Kate nella bufera dopo l’intervista dei cognati.

Nicholl ha aggiunto che sono stati giorni “molto difficili” per i duchi di Cambridge, che sono finiti nella bufera dopo le parole dei cognati.

“Non siamo assolutamente una famiglia razzista”, ha risposto William quando nei giorni scorsi gli è stato chiesto un commento sulle parole del fratello, che ha puntato il dito contro la royal family.

Nell’intervista Harry ha anche detto di sentirsi “molto deluso” da suo padre, il principe Carlo.

Il figlio di Diana lo ha accusato di essersi rifiutato di rispondere alle sue chiamate e poi di averlo tagliato fuori finanziariamente quando lui e la moglie sono emigrati prima in Canada, poi negli Usa.