Categorie
celebrity

Buckingham Palace ha risposto al discorso sul voto di Harry e Meghan

Buckingham Palace ha diffuso una rara dichiarazione in merito al video messaggio politico diffuso da Harry e Meghan nei giorni scorsi. La coppia ha realizzato un video per il Time. Nel messaggio, Harry e Meghan hanno incoraggiato gli americani a esercitare il loro diritto di voto, in quella che è considerata “una delle votazioni più importanti degli ultimi tempi”.

Con questa iniziativa, Harry e Meghan hanno infranto il protocollo reale che vieta ai membri della famiglia reale inglese di parlare di politica in pubblico. Tuttavia, poiché la coppia non è più attivamente coinvolta con gli affari della corona inglese, hanno deciso di diffondere il messaggio.

In molti si sono chiesti come la regina Elisabetta avrebbe preso questa storia. A tal proposito, come riporta il Daily Mail, nelle ore scorse Buckingham Palace ha diffuso una rara -anche se breve- nota al riguardo.

Non faremo commenti. Il duca non è un membro attivo della famiglia reale e qualunque commento faccia è a titolo personale” si legge nel comunicato.

Il video messaggio di Harry e Meghan

Nel messaggio, infatti, Meghan e Harry invitano gli americani ad andare a votare definendo queste elezioni le più importanti degli ultimi tempi. Un discorso che sembra quasi una velata critica all’operato di Donald Trump.

“Ogni quattro anni ci viene detto la stessa cosa, che questa è l’elezione più importante della nostra vita”, ha detto la duchessa. “Ma questa davvero lo è. Quando votiamo, i nostri valori vengono messi in atto e le nostre voci vengono ascoltate”.

meghan e harry

Durante il discorso Harry ha specificato che, non essendo cittadino statunitense, non potrà votare il prossimo 3 novembre. Ha anche sottolineato che non hai mai potuto votare in tutta la sua vita, in quanto membro della famiglia reale inglese.

Ma ha incoraggiato gli americani a esercitare il loro dovere civico e ad essere consapevoli delle informazioni che girano online.

“È tempo non solo di riflettere, ma di agire. Ora che ci avviciniamo a novembre, è fondamentale rifiutare l’incitamento all’odio, la disinformazione e la negatività online”.