Categorie
celebrity

La prima serie Netflix di Harry e Meghan è stata annunciata tratterà un tema a loro molto caro

Annunciato il primo progetto dell’accordo pluriennale con Netflix di Meghan e Harry. Questo primo grande progetto coinvolge un’organizzazione particolarmente vicina al cuore del Duca di Sussex: gli Invictus Games. Si tratta di una sorta di Paralimpiadi con la competizione in diverse discipline sportive tra veterani di guerra che hanno contratto disabilità permanenti in servizio o per causa di servizio.

Il primo progetto realizzato dalla casa di produzione della coppia ‘Archewell Productions’ si chiama ‘Heart of Invictus’. Sarà una docu-serie che seguirà gli atleti e la loro preparazioni ai giochi, la cui prossima edizione è prevista nel 2022 all’Aia nei Paesi Bassi.

Il principe Harry, in una dichiarazione ufficiale ha detto: “Fin dall’inizio dei primi Invictus Games nel 2014 sapevamo che ogni concorrente avrebbe contribuito in modo eccezionale al mosaico di determinazione, resilienza e risolutezza. La serie offrirà alle comunità di tutto il mondo una finestra sulle storie edificanti e commoventi di questi atleti lungo il percorso verso i Paesi Bassi l’anno prossimo”.

Leggi anche: Harry e Meghan hanno lasciato i social per motivi finanziari?

Oltre ad essere produttore esecutivo della serie, il Duca di Sussex “apparirà anche nelle riprese”.

“Harry e Meghan e il team di Archewell Productions stanno costruendo una lista ambiziosa che rifletta i valori e le cause a loro cari”, ha detto lunedì Ted Sarandos, co-CEO di Netflix. “Dal momento in cui li ho incontrati, è stato chiaro che gli Invictus Games avevano un posto molto speciale nei loro cuori. E non potrei essere più felice che la loro prima serie per Netflix lo mostrerà al mondo in un modo mai visto prima”.

A settembre scorso, òa coppia ha firmato un accordo di produzione pluriennale con la società di streaming. Comprende serie sceneggiate, docuserie, documentari, lungometraggi e programmi per bambini. I termini finanziari non sono stati divulgati.

Leggi anche: Harry e Meghan non ricevono più soldi dal principe Carlo