Categorie
celebrity

Harry e Meghan hanno lasciato i social per motivi finanziari?

Harry e Meghan hanno detto addio ai social network non intendendo più usare piattaforme quali Twitter, Instagram o Facebook, come reso noto dal Sunday Times.

La scelta non è inaspettata, considerando che la coppia si è espressa più volte a sfavore di queste forme di comunicazione, soprattutto quando diventano “tossiche” per il benessere mentale.

Una fonte vicina alla coppia ha fatto sapere che i due “non hanno intenzione” di utilizzare i social media per la loro nuova Archewell Foundation.

La coppia sarebbe delusa “dall’odio” incontrato sui social network.

Ma come si legge sul Daily Mail, per l’editore reale Russell Myers la scelta avrebbe più “a che fare con i soldi” che con i motivi etici.

Avendo firmato per “grandi affari” in quest’ultimo periodo (come quello con Spotify), non vorrebbero pubblicare altri contenuti “gratuitamente”.

Russell ha detto: “Questo nuovo grande lancio di beneficenza (Archewell, ndr) non avrà una presenza sui social media e non ne avrà una personale”.

“Ora penso che questo abbia probabilmente a che fare con i loro grandi affari con Netflix e Spotify“.

“Hanno firmato grossi accordi con quei giganti aziendali e ovviamente vogliono salvaguardare i loro contenuti. Non vogliono darli via gratuitamente”.

“Hanno parlato dei mali dei social media e di come li ritengano tossici, ma leggendo tra le righe, penso che ne vedremo molti su Netflix e Spotify”.

Meghan Markle, la più trollata sui social.

Nei mesi scorsi la Duchessa del Sussex ha affermato di essere “la persona più trollata al mondo” nel podcast di Teenager Therapy.

L’ex attrice ha detto che subire abusi durante la gravidanza l’ha lasciata “isolata”.

“Mi è stato detto che nel 2019 ero la persona più trollata al mondo, tra maschi o femmine”, ha detto.

“Se le persone dicono cose su di te che non sono vere, quello che producono sulla tua salute mentale ed emotiva è così dannoso…È così grande che non puoi nemmeno pensare a come ci si sente”, ha specificato.