Beyoncé ha pubblicato un potente messaggio sulla sconvolgente morte di George Floyd

Beyoncé

“Abbiamo assistito al suo omicidio in pieno giorno”. Beyoncé si è unita alla lista sempre maggiore di celebrità e star di Hollywood che protestano a gran voce contro la morte di George Floyd.

George Floyd, 46 anni, è morto lunedì durante un controllo della polizia perché sospettato di aver assunto sostanze stupefacenti. 

All’inizio di questa settimana, sono emerse delle riprese video di un ufficiale di polizia del Minnesota in ginocchio sul collo di Floyd, un uomo di colore, mentre lo arrestava. Nei video registrati dai passanti, puoi sentire la voce di George Floyd: “Per favore, per favore, per favore, non riesco a respirare. Per favore”, ha implorato mentre stava morendo.

L’appello di Beyoncé

Devastata dall’incidente, Beyoncé ha registrato un video messaggio per chiedere giustizia.

“Abbiamo assistito tutti al suo omicidio in pieno giorno”, ha detto in un video pubblicato su Instagram venerdì scorso. “Siamo increduli e disgustati. Non possiamo metabolizzare questo dolore. Non è una questione che ha a che fare solo con le persone di colore. Se sei bianco, nero, marrone o qualsiasi altra via di mezzo, sono sicuro che ti senti sopraffatto dagli episodi di razzismo che stanno accadendo in America proprio ora”.

Beyoncé continua: “Niente più omicidi insensati di esseri umani. Non possiamo più vedere le persone di colore essere trattate meno che umane. Non possiamo più distogliere lo sguardo. George è tutta la nostra famiglia nell’umanità. È la nostra famiglia perché è un compagno americano. Troppe volte abbiamo assistito a questi omicidi violenti senza alcuna conseguenza”.

L’arresto dell’agente di polizia

L’ufficiale responsabile della morte di Floyd, Derek Chauvin, è stato intanto arrestato e accusato di omicidio di terzo grado. Altri tre agenti sulla scena sono stati licenziati . 

“Sì, qualcuno è stato accusato, ma la giustizia è lungi dall’essere raggiunta”, ha detto la cantante, prima di sollecitare i fan a firmare una delle quattro petizioni sul suo sito Web in onore di Floyd.

“Per favore, firma la petizione e continua a pregare per la pace, la compassione e la guarigione per il nostro Paese. Grazie mille.”

Potrebbero interessarti anche...