Categorie
benessere

Cosa mangiare per favorire il sonno: 9 idee

Ci sono una serie di alimenti che puoi mangiare per favorire il sonno. Questo non significa che sono un rimedio contro l’insonnia, problema diventato molto comune con la pandemia da Covid-19.

I cibi più ricchi di nutrienti specifici possono migliorare la nostra capacità di andare a dormire e la qualità del sonno. Vediamone alcuni suggeriti dal sito della Cnn.

Sonno e cibo, 9 idee per abbinamenti prima di andare a dormire.

Yogurt bianco con frutti di bosco. I carboidrati dei frutti di bosco possono aiutare ad amplificare la produzione di serotonina nel cervello, mentre lo yogurt è una fonte di triptofano che favorisce il sonno.

Succo di ciliegia e noci. Le amarene forniscono una fonte naturale di melatonina. Le noci, insieme ai pistacchi e alle mandorle, sono un’altra fonte di melatonina e possono essere combinate con un bicchierino di succo di amarena per uno spuntino post cena.

Ceci con un bicchiere di latte. La combinazione non sembra delle migliori dal punto di vista dei sapori. Ma i ceci e il latte sono una fonte di triptofano, un amminoacido che può aiutare a migliorare il sonno.

Il triptofano viene convertito in melatonina nel cervello, così come la serotonina, un neurotrasmettitore che aiuta a favorire il sonno e il rilassamento.

Il kiwi è una fonte di antiossidanti e serotonina, che possono aiutare a migliorare l’inizio, la durata e l’efficienza del sonno.

Insalata di spinaci con quinoa, avocado e semi di zucca.
Puoi cenare con un’insalata contenente questi ingredienti, che sono ricche fonti di magnesio, un minerale necessario per un sano sonno.

Banane con burro di arachidi. Questo abbinamento non è solo ricco di magnesio, ma aiuterà a smussare i picchi di zucchero nel sangue.

Sì ai cibi ricchi di proteine per la cena. Pesce, uova e formaggio contengono l’aminoacido L-ornitina, che può potenzialmente alleviare lo stress e migliorare la qualità del sonno.

Anche le tisane possono essere alleate, soprattutto quella alla passiflora e quella alla camomilla.

Potete provare anche il golden milk, bevanda a base di curcuma, aggiungendo anche del pepe nero, che migliora la capacità di assorbire la curcumina.