benessere

7 consigli per “disintossicare” il corpo in modo sano

ragazza beve acqua

Ti senti gonfio e pigro? Probabilmente il tuo corpo ha solo bisogno di un piccolo reset e dovresti provare a “disintossicare” l’organismo. Forse ti stai riprendendo da un weekend di bagordi, dalla tua prima serata post-vaccino, o semplicemente stai tornando alla routine dell’ufficio e vuoi rinnovare le tue abitudini alimentari. Sicuramente, non appena scorri Instagram, sarai bombardato da dieci diversi annunci di influencer su come disintossicare il tuo corpo con polveri proteiche, frullati o succhi purificanti. 

CORRELATO: 6 consigli efficaci per perdere peso se devi dimagrire molto

Prima di fare clic sul pulsante di acquisto e bere succhi e nient’altro per una settimana, leggi qui. Anche se ti senti gonfio e stai cercando di cambiare l’alimentazione, aumentare l’energia o mantenere un peso sano, sappi che i programmi di perdita di peso veloce non sono la strada da percorrere.

Per definizione, una “disintossicazione” è qualcosa che inizi e interrompi. L’idea generale è quella di purificare il corpo da qualche sostanza o offrire un ripristino. Alcuni “disintossicanti” possono essere lievi, della durata di un giorno o due. Altri sono estremi, durano per settimane con cibo o bevande limitate.

Perché è sbagliato parlare di disintossicazione

Prima di tutto, ricorda che il corpo ha i suoi processi naturali di disintossicazione. Il tuo organo di disintossicazione più importante è il fegato. Questo è uno dei motivi per cui quando bevi più di qualche cocktail, il giorno successivo il tuo corpo si sente come se avesse bisogno di una pulizia. Tutto ciò che mangi passa attraverso il tratto gastrointestinale e viene filtrato attraverso il fegato per estrarre il nutrimento da ciò che mangi. E sfortunatamente, più alimenti trasformati mangi, più sarà difficile per il fegato estrarre i nutrienti e disintossicare il corpo, spiega. 

CORRELATO: 10 modi che ti aiutano a ridurre il gonfiore alla pancia

Quindi, se ti stai chiedendo se quelle acque “ventre piatto” al cetriolo, zenzero e ananas o frullati “disintossicanti” di lattuga che potresti aver visto su TikTok funzionano davvero, beh, diciamo solo che sicuramente non cambieranno la salute del tuo corpo a lungo termine.

Può funzionare temporaneamente, ma non è una soluzione permanente. Un ripristino più a lungo termine sarà più vantaggioso per la tua salute e per eliminare quella sensazione di gonfiore e lentezza. Se mangiare in modo leggero ed equilibrato è una abitudine quotidiana, avrà più impatto rispetto a una disintossicazione che è insostenibile a lungo termine.

Ecco come aiutare il tuo corpo a disintossicarsi in modo sano.

Riduci i cibi infiammatori. 

Quando hai bisogno di riaggiustare il tuo sistema digestivo (soprattutto se riscontri gonfiori e disagi gastrointestinali), il riavvio del sistema inizia con la rimozione degli alimenti che causano infiammazione nell’intestino o innescano una reazione del sistema immunitario. Alcuni alimenti che potrebbero causare infiammazione o sensibilità includono glutine, latticini, mais, arachidi, crostacei. Può aiutare anche provare a rimuovere la caffeina e l’alcol per un breve periodo.

Prova i probiotici. 

Se il reset della salute dell’intestino ha bisogno di una spinta, l’aggiunta di probiotici nella tua routine quotidiana potrebbe aiutare. In questo modo, puoi assicurarti che ci sia un sano equilibrio di batteri intestinali buoni per rendere la digestione più agevole. Inoltre, il 70% del tuo sistema immunitario si trova nell’intestino, quindi i probiotici possono aiutare anche la tua salute immunitaria. Potresti implementare più alimenti che contengono probiotici, tra cui yogurt, kimchi, kombucha e altri alimenti fermentati.

Aumenta l’assunzione di acqua.

Probabilmente lo sai già, ma una “disintossicazione” comporterà risciacquare il tuo sistema con molta acqua. Quanta acqua bere? Molto dipenderà dal tuo livello di attività, dal tuo ambiente e dal clima, e da altri fattori esterni. Un segnale che indica che non sei idratato come dovresti è sentirti stanco e con poche energie.

Se ti senti a corto di energia, è il momento di aumentare l’assunzione di acqua. Puoi anche assumere un po’ di acqua in più dal cibo. Aggiungi cibi ricchi di acqua come cocomero, meloni, frutti rossi e verdure.

Incorporare lentamente più cibi integrali.

Soprattutto se stai cercando di rimuovere più alimenti trasformati dalla tua dieta e ridurre il gonfiore, l’aggiunta di cibi integrali più ricchi di antiossidanti sarà la chiave. Aggiungi molte verdure crocifere colorate viola e verdi alla tua dieta. Alcune persone incorporano cereali integrali, noci o legumi per ottenere fibre aggiuntive. Questi alimenti ricchi di fibre e nutrienti rendono più facile per il corpo rimuovere le tossine. 

Tuttavia, se non sei abituato a mangiare così tante verdure crocifere e cibi ricchi di fibre, dovresti introdurle piano piano. Se vuoi mangiare per prevenire il gonfiore, sappi che alcuni cibi molto sani possono causare proprio gonfiore se se ne mangiano troppi tutti insieme. Quindi, se le verdure crocifere sono un alimento nuovo per te, incorporale nella tua dieta gradualmente.

Mangia consapevolmente per aiutare la digestione. 

Non è solo quello che mangi, ma anche il modo in cui mangi che può fare una grande differenza nella tua digestione. Se vuoi disintossicare il corpo, presta particolare attenzione ai segnali di fame. L’obiettivo è quello di sentirsi soddisfatti, ma mai troppo pieni o troppo affamati. E mangia piano. Se mangi troppo velocemente, potresti ingerire aria o non masticare bene il cibo, il che fa lavorare di più lo stomaco. Questo può portare a gonfiore e disagio. Praticare un’alimentazione consapevole può impedirti di mangiare troppo. 

Inizia a reintrodurre gli alimenti. 

L’ultimo passaggio nutrizionale per disintossicare il corpo in modo sano consiste nel reintrodurre gli alimenti che potresti aver eliminato temporaneamente, come i latticini. È meglio chiedere consiglio al proprio nutrizionista durante questo passaggio, per capire meglio i tempi. Questa fase di reintroduzione può darti un’idea migliore della provenienza dell’infiammazione o dell’irritazione intestinale. 

Aggiungi più movimento alla tua routine.

Un altro motivo per cui potresti sentirti stanco e gonfio è l’inattività. Potrebbe essere utile rivalutare la tua routine di allenamento. Ciò potrebbe significare aggiungere una regolare passeggiata alla tua pausa pranzo o ballare nel tuo appartamento (fai tu). Naturalmente, un sonno adeguato, bere abbastanza acqua e mangiare abbastanza cibi integrali farà la differenza nei livelli di energia, aggiunge.