Categorie
benessere

Scopri se hai una dipendenza da zucchero e i modi per superarla

Ti senti stanco, hai poca concentrazione e all’improvviso pensi “ho bisogno di qualcosa di dolce”? Forse hai una piccola dipendenza da zucchero che minaccia la tua salute e potrebbe renderti difficile riuscire a dimagrire.

Sicuramente c’è uno schema che si ripete giorno dopo giorno all’interno delle tue abitudini alimentari, senza che tu nemmeno te ne accorga. Sei stanco, hai voglia di qualcosa di dolce e vai in cucina a prenderlo, acquistando velocemente energia e benessere. Te ne pentirai quasi subito, ma cosa succederà il giorno dopo? Ripeterai il processo.

Leggi anche: Consigli per ridurre lo zucchero nella dieta.

Se ti sembra che questo meccanismo assomigli alle tue abitudini, potresti avere una dipendenza da zucchero. Vediamo allora come viene generata questa dipendenza, come capire se ne soffri e come liberartene una volta per tutte.

Come si forma la dipendenza da zucchero?

Lo zucchero induce il cervello a rilasciare la dopamina, una sostanza responsabile della sensazione di piacere che genera perdita di controllo e ricerca di ulteriori dosi di zuccheri. Inoltre, da un punto di vista clinico, la dipendenza da zucchero è in realtà un sinonimo di voglia di carboidrati. Questo perché i carboidrati aumentano la percentuale di triptofano nel sangue, un precursore dell’amminoacido di un altro importante neurotrasmettitore: la serotonina, generalmente nota come l’ormone della felicità.

Quindi, dopo aver consumato lo zucchero, inizi a sentirti molto meglio, hai anche una leggera sensazione di euforia e il corpo si regola naturalmente. Tuttavia, il corpo ci mette poco ad abituarsi e in poco tempo smette di produrre autonomamente questi due neurotrasmettitori (dopamina e serotonina). A questo punto, si è già sviluppata la dipendenza da zucchero. Ogni volta che vogliamo sentire l’effetto di piacere, sarà necessaria una quantità maggiore di zucchero. Stanchezza, irritazione, nervosismo o mancanza di concentrazione sono alcune delle conseguenze quando non darai la quantità di zucchero richiesta dal tuo corpo.

Vuoi sapere se hai una dipendenza da zuccheri?

Leggi queste domande che ti proponiamo. Se rispondi sì ad almeno 3 domande, potresti avere una dipendenza da zucchero.

  • Senti cali di energia durante la giornata; soprattutto a metà mattina o a metà pomeriggio?
  • Consumi zucchero raffinato o intero, miele, sciroppi, cioccolatini, ecc. regolarmente durante il giorno?
  • Di solito consumi tutti i giorni pane, pasta e riso bianco, biscotti, cereali per la colazione e qualche prodotto di pasticceria occasionale?
  • Prepari spesso piatti che non contengono proteine ​​(come carne, pesce, uova, noci e semi, legumi o latticini)?
  • Hai difficoltà a svegliarti la mattina e avere energia durante la giornata?

Come sconfiggere la dipendenza

  1. La prima raccomandazione è di ridurre gradualmente la quantità di zucchero aggiunto al cibo per recuperare il suo sapore naturale e ridurne il consumo.
  2. Cerca sempre di consumare prodotti freschi : frutta, verdura, legumi , carne, pesce o noci.
  3. Mangia verdure a pranzo e a cena, rendendole la parte più abbondante del piatto.
  4. Riduci il consumo di cereali e, comunque, scegli sempre i cereali integrali .
  5. Assumi grassi buoni ad ogni pasto, come avocado, olio extravergine di oliva, semi o frutta secca.
  6. Accompagna ogni pasto della giornata con un prodotto ricco di proteine per abbassare il livello glicemico degli alimenti. Ad esempio, invece di mangiare solo frutta, abbinala a frutta secca o yogurt greco senza zucchero.