5 cose che forse non sai sulle uova

5 cose che forse non sai sulle uova

19 Luglio 2022 - di Silvia

Le uova sono uno degli alimenti più versatili e consumati nelle diete di molti paesi. Uno studio ha scoperto che una colazione a base di uova, rispetto a quella classica con cereali, aiuta le persone a ridurre il desiderio di cibi zuccherati e grassi nel corso della giornata. Insomma, il loro consumo non è da bandire, anzi, ormai sono considerate delle alleate della lotta ai chili di troppo, perfette per la dieta chetogenica.

I tuorli d’uovo sono una delle fonti alimentari più ricche della vitamina colina del complesso B, che è associata a una migliore funzione neurologica e a una ridotta infiammazione. Inoltre, ci sono prove che la colina alimentare aiuta con lo sviluppo del cervello fetale quando le donne incinte la mangiano.

Le uova sono il “gold standard” quando si tratta di qualità delle proteine. Questo perché tutte le proteine ​​trovate in un uovo possono essere assorbite e utilizzate dal corpo. La tonalità giallo intenso o pallido del tuorlo d’uovo non misura direttamente la salute dell’alimento. Invece, è indicativo del mangime della gallina. Quelle che vengono nutrite con cereali ed erbe piene di carotenoidi (come luteina e zeaxantina) hanno tuorli più gialli, ma ciò non si traduce necessariamente in un tuorlo più nutriente.

Un consumo moderato di uova fino a uno al giorno non si associa a rischio cardiovascolare. Ad assolvere il tanto bistrattato alimento un lavoro pubblicato sul British Medical Journal e condotto da Jean-Philippe Drouin-Chartier, epidemiologo della prestigiosa Harvard T H Chan School of Public Health, di Boston insieme a colleghi canadesi.

Se un uovo sodo di circa 60 grammi non ha neppure 70 calorie, il valore energetico passa a 168 per una frittata con zucchine e olio extravergine di oliva, a 250 per due uova al burro e addirittura a 350 per un omelette prosciutto e formaggio. Foto di Pexels da Pixabay.

Tags