Categorie
bellezza

Lifting senza bisturi con la radiofrequenza: meno dolore e guarigione rapida

ROMA – Eliminare le rughe senza iniezioni di botox e senza bisturi? È possibile, grazie alla radiofrequenza, una delle tendenze più innovative per contrastare la perdita di tono della pelle e la comparsa delle rughe sul viso.

Lifting in ambulatorio, dunque, senza incidere la pelle né iniettare tossine velenose.

Si tratta, infatti, di una tecnica che sfrutta energia e calore per agire sul derma profondo così da rivitalizzare i tessuti. Grazie all’energia elettrica, che arriva sottocute sotto forma di calore e determina una trasformazione del collagene, l’azione di riscaldamento, profonda e uniforme, provoca un immediato accorciamento delle fibre di collagene e di elastina, stimolando nello stesso tempo i fibroblasti a sintetizzare nuovo collagene “giovane”. Un trattamento che viene definito un lifting senza bisturi,  perché permette di ottenere risultati assimilabili a quelli di questo tipo di intervento chirurgico.

La dottoressa Gabriella Fabbrocini, docente di dermatologia e venereologia presso l’Università di Napoli Federico II spiega: “È una tecnica innovativa e utile nell’ambito delle metodologie anti-aging  che ha pochi effetti collaterali e garantisce inoltre i vantaggi di efficienza soprattutto nella tonicità di alcuni distretti cutanei come il collo e la zone perioculare”.

Il trattamento di radiofrequenza è particolarmente indicato per persone di età compresa tra i 35 e i 60 anni, con un rilassamento cutaneo lieve o moderato, che vogliano migliorare il proprio aspetto restituendo tonicità e definizione all’ovale.

L’intervento non è invasivo e può essere effettuato in ambulatorio medico. Sono diverse le parti del viso che possono essere interessate, ma le più richieste sono le pieghe naso-labiali, le rughe frontali, le rughe perioculari, le zampe di gallina, il sottomento rilassato e le pieghe del collo. L’intervento può essere effettuato su tutti i fototipi di pelle ed anche nei periodi estivi, in quanto il sole non rappresenta una controindicazione.

Una tecnica sempre più diffusa sia in Italia che nel resto d’Europa. Soprattutto in Germania, dove a parlarne con toni entusiastici è il Die Welt, che in un recente articolo scrive: “La chirurgia per ringiovanire parti del corpo come viso e collo ha recentemente individuato nuove tecniche: non si agisce più in superficie, con iniezioni molto superficiali, ma si va sotto pelle a rimettere nelle posizioni originali i muscoli della faccia, ormai afflosciati col passare degli anni. In questo modo si vanno a rinsaldare i muscoli facciali sotto la pelle e non si rischia di creare problemi dio limitazione della mimica facciale o di movimenti spontanei del viso. Inoltre la chirurgia a radiofrequenze è anche chiamata “Cold Cut” perché prevede meno dispersione di calore e chiusura praticamente immediata dei vasi sanguigni”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.