Categorie
bellezza

Dieta per l’estate? 3 consigli per dimagrire facilmente

A dieta in vista dell’estate? Ecco qualche consiglio facile da seguire. Arriva dalla dottoressa Lorenza Caregaro Negrin, segretario generale Adi (Associazione italiana di dietettica e nutrizione clinica) e direttore dell’U.O.C. di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’Università di Padova.

La dottoressa a Repubblica ha sottolineato l’importanza della attività fisica per dimagrire: un’attività fisica che deve essere continuata, ma che può essere leggere. Soprattutto adesso che arriva la bella stagione si possono fare camminate veloci e giri in bicicletta, anche senza arrivare per forza alla corsa vera e propria. Basta che l’attività venga fatta continuativamente, magari un’ora al giorno o tre volte alla settimana.

Per quanto riguarda la dieta, Caregaro suggerisce una alimentazione che abbondi di proteine ma senza esagerare. La base deve essere la dieta mediterranea, con molta verdura, frutta, cereali integrali e pesce, ma quest’ultimo si può mangiare in maggiore quantità, insieme alle carni bianche, proprio per dare una scossa al metabolismo: pesce e carni magre, infatti, producono un certo effetto sul metabolismo, facendoci consumare più calorie per metabolizzare le proteine, e danno anche un senso di sazietà, più dei carboidrati.

La dieta non deve comunque essere sbilanciata solo a favore delle proteine: i carboidrati vanno assunti, anche se vanno preferiti quelli integrali, meno elaborati, e soprattutto non bisogna esagerare.

Bisogna poi considerare che le persone obese o diabetiche per perdere peso devono rivolgersi ad uno specialista. Stessa cosa si può dire per quelle persone come anziani, adolescenti e donne in menopausa, che hanno esigenze specifiche.

“La cosa pericolosa per gli anziani, per esempio, è che perdendo peso perdono anche massa muscolare (quindi forza e autonomia) difficilmente recuperabile alla loro età, a differenza dei giovani. Per le donne in menopausa che vogliono perdere peso velocemente, invece, particolare attenzione va rivolta ad assicurare un adeguato apporto di calcio”, sottolinea l’esperta.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.