Dieta, dimagrire velocemente con il metodo Anderson

Dieta: perché dimagrire è molto più difficile se sei bassa?

ROMA – Il metodo Anderson ti permette di dimagrire e tornare in forma in poco tempo. Se il tuo obiettivo è quello di perdere peso, segui questa dieta che non a caso è una tra le preferite delle star di Hollywood. Ti sveliamo tutti i segreti del metodo Anderson, che ti permetterà di dimagrire facilmente e in poco tempo.

Più che dieta si tratta di un metodo, il metodo Anderson appunto, che negli ultimi tempi ha conquistato molte star di Hollywood. Il nome deriva dall’ideatrice, Tracy Anderson, guru del fitness e personal trainer delle celebrity. Si tratta di un programma di dimagrimento che dura un mese ed è diviso in vari livelli.

Se avete intenzione di affidarvi a questo metodo per dimagrire, però, sappiate che è famoso per la sua dieta decisamente ristretta coadiuvata da esercizi al tappeto e un allenamento aerobico con movimenti di danza.

Ovvio, il metodo pare funzionare ed è il motivo per cui viene seguito da molte celebrity che hanno spesso l’obiettivo di dimagrire in poco tempo. Prima fra tutte Kim Kardashian, che ha scelto il metodo Anderson per dimagrire dopo la gravidanza. Attrici come Jennifer Lopez e Courtney Cox invece lo utilizzano per rimanere in forma a 50 anni. Fra le “discepole” del metodo Anderson c’è anche Gwyneth Paltrow, fanatica del fitness e dell’alimentazione sana.

Come funziona questo metodo? Innanzitutto bisogna scegliere il programma alimentare giusto in base al proprio organismo. Ne esistono di 4 tipi diversi: quello per chi accumula il grasso sulla pancia, per chi lo accumula sulle cosce, su tutto il corpo o solo sul lato B. Una volta definito il nostro profilo e il nostro tipo di problema, Tracy assegna attività aerobiche ed esercizi al tappeto mirati. L’obiettivo è quello di lavorare soprattutto sui muscoli più sottili, sollevando pesi leggeri per non sovraccaricare i muscoli.

Per quanto riguarda la dieta da seguire, il metodo Anderson prescrive un regime alimentare low carb piuttosto ristretto (e anche molto criticato) da seguire per 30 giorni.

Si alternano settimane “nutritive” a settimane di “azzeramento”. Cosa vuol dire? Nelle prime si possono consumare frutta e verdura, pollo, manzo e centrifugati. Nelle seconde invece si consumano frullati di cavolo riccio, uova e avocado. L’unica concessione è il budino al cioccolato, da assaporare una volta a settimana.

Insomma, non proprio una passeggiata…

Potrebbero interessarti anche...