Autismo, vaccino trivalente scagionato da uno studio americano

Autismo, vaccino trivalente scagionato da uno studio americano

RICHMOND (USA) – Il vaccino trivalente non causa l’autismo: a provare a sgomberare il campo da tanti dubbi, sempre più diffusi negli Stati Uniti ma non solo, è uno studio del Lewin Group, in Virginia.

I ricercatori hanno seguito per cinque anni tra il 2002 e il 2012 quasi centomila bambini, il 12% dei quali aveva un fratello già colpito da sindrome dello spettro autistico, una condizione che aumenta fino ad otto volte il rischio di autismo.

Osservando eventuali relazioni tra autismo e vaccino trivalente (cioè quello che protegge da morbillo, parotite e rosolia) i ricercatori hanno constato che “non c’è nessuna associazione tra la vaccinazione e un aumento del rischio di disordini dello spettro autistico neanche tra bambini che hanno un fratello maggiore con la malattia”.

La ricerca ha anche confermato che il fatto di avere già un bimbo con disordini dello spettro autistico rende comunque i genitori più sospettosi nei confronti dei vaccini. In questo gruppo i tassi di copertura sono risultati minori di circa il 10%.

Potrebbero interessarti anche...