“Senza zucchero” ma denti a rischio: può erodere lo smalto