Cancro al colon, scoperta la molecola che lo alimenta

Pubblicato il 4 giugno 2015 13.00 | Ultimo aggiornamento: 4 giugno 2015 12.12

Tags: ,

di redazione Ladyblitz
 
Cancro al colon, scoperta la molecola che lo alimenta

R OMA – Scoperta la molecola che fa crescere il cancro al colon: ad individuare la “madre” del tumore è stata una équipe di ricercatori dell’Università Cattolica di Roma.

La molecola in questione è l’ossido di azoto (NO). Gli scienziati hanno osservato che le cellule staminali malate presenti in sede (da cui origina il tumore) producono ossido di azoto in elevatissima quantità e questo favorisce la progressione della malattia. Diversi esperimenti hanno dimostrato che interrompendo la produzione di ossido di azoto si arresta la progressione del cancro.

L’ossido d’azoto è un radicale libero che regola numerosi processi fisiologici e patologici. Prodotto dall’enzima “iNOS”. è un importante mediatore dell’infiammazione e, a concentrazioni costantemente elevate, favorisce la trasformazione neoplastica, ovvero la trasformazione delle cellule sane in cellule malate. Questo è uno dei motivi per cui patologie infiammatorie croniche aumentano il rischio di sviluppare tumori.

Grazie a questo studio è stato dimostrato per la prima volta che le cellule staminali tumorali del cancro del colon sono in grado di produrre autonomamente elevati livelli di ossido d’azoto, e che tali cellule dipendono proprio dall’ossido di azoto per la loro crescita e le loro proprietà tumori geniche. Inoltre si è osservato che bloccando la produzione endogena di ossido di azoto nelle cellule staminali tumorali, tali cellule perdono completamente le loro tipiche caratteristiche tumorigeniche e di staminalità.