Fabrizio Corona al Costanzo Show: “Non voglio essere un…”

Pubblicato il 29 aprile 2016 11.03 | Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2016 11.03

Tags:

 
Fabrizio Corona al Costanzo Show: "Non voglio essere un..."

Fabrizio Corona torna in televisione dopo anni di assenza e si confessa nella prima puntata del terzo ciclo del ‘Maurizio Costanzo Show‘, in onda da maggio su Rete 4. Dopo tre anni e tre mesi di carcere, ancora sotto regime di attenzione, l’ex re dei paparazzi ha scelto il giornalista romano per raccontarsi. Vestito con un elegante abito blu notte, Corona sfoggia un look lontano da quello di qualche anno fa. Il suo viso però tradisce quello che le parole non possono pronunciare (“se rivelassi alcune cose della mia detenzione tornerei in galera tra un mese”). Lo sguardo è quello di un uomo che ha attraversato l’inferno non solo del carcere ma anche della disintossicazione:

“E’ normale quando hai quei ritmi di vita come i miei prima dell’arresto. Ammetterlo è stato difficilissimo. Ragazzi non drogatevi, io mi sono rovinato la vita.- racconta rivolto al pubblico- Se uno la prova all’inizio deve avere la forza di fermarsi per uscirne. È normale quando hai quei ritmi di vita come i miei prima dell’arresto”.

Viene mostrato un filmato dove si vede Corona mentre cucina in mensa nel centro di riabilitazione, gioca a calcetto con alcuni profughi. Lui commenta: “Non sono invidiabile, non ho libertà”. L’ex marito di Nina Moric risponde alle domande di 15 ospiti (tra cui Vittorio Feltri, Gianluigi Nuzzi, Enrica Bonaccorti, Paolo Graldi, Antonella Boralevi, Carmelo Abbate) e parla del suo “percorso di riabilitazione e di cura terapeutica”. Dopo 1231 giorni di silenzio, 3 anni e 3 mesi di carcere spiega: “ho imparato a difendermi da me stesso e a credere nelle istituzioni”. “Ho un residuo di pena di 5 anni- aggiunge- sono in affidamento e questo è avvenuto senza regalarmi niente, perché lo prevede la legge”.

Alcuni dei presenti gli ricordano che con i suoi comportamenti “non è stato un esempio per i giovani”. Lui però si difende. “Non voglio essere un esempio per nessuno“. Non manca lo scontro con Cecchi Paone (Tg4) che poi lascia lo studio. C’è chi lo attacca e chi lo difende, come Feltri e Abbate. Ridotti al minimo i riferimenti a Belen Rodriguez, “è inutile fargli domande” dice Costanzo. Gli chiedono quanto sia pentito: “Le scuse sono per me e per tutte le persone che hanno affetto nei miei confronti- risponde Corona- Il mea culpa è stato per il dolore che ho provocato alle persone che mi vogliono bene”.

Per quel che riguarda suo figlio Carlos, Fabrizio Corona parla di ciò che vuole essere per lui: “un semplice padre che riesce a dare il giusto amore”. Costanzo provoca, “ti vedremo all’Isola dei famosi?” Corona replica: “Non credo non posso andare all’estero”. Ti piacerebbe fare un programma tv? “Si Il Corona show”. Nuzzi gli chiede come fa a dire che non tornerà più in carcere. Lui guarda dritto: “Perchè ho studiato bene e conosco la legge e so ora quali sono i limiti”. (Ansa).