Dieta: il rimedio definitivo per ridurre il senso di fame

Pubblicato il 23 febbraio 2016 15.35 | Ultimo aggiornamento: 23 febbraio 2016 15.35

Tags: ,

 
Dieta: il rimedio definitivo per ridurre il senso di fame

R OMA – Dieta: il rimedio definitivo per ridurre il senso di fame. Capita sempre cosi: decidi di metterti a dieta per buttare giù qualche chilo, cominci la giornata nel migliore dei modi ma arrivi già all’ora di pranzo che il senso di fame ti assale e non riesci a resistere a mangiare qualcosa di molto calorico. Ebbene, sappi che oltre ad ore estenuanti in palestra e diete ferree ci sono tanti altri piccoli trucchetti che possono aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo. A parlarne è la dottoressa Ludovica Fedi, medico ed esperta in fitoterapia, che al mensile Glamour spiega alcune strategie per riuscire a perdere peso. Innanzitutto, la dottoressa svela quanto sia errato concentrarsi solo sull’apporto calorico dei pasti:

“Bisognerebbe seguire una dieta varia e completa di tutto ciò che serve all’organismo. Quello che davvero conta è seguire sempre una dieta equilibrata, sia nell’apporto di proteine, sia nell’apporto di grassi”.

Ma la dottoressa Fedi svela anche un piccolo ma importantissimo “trucchetto” per riuscire a stemperare il senso di fame che ci assale soprattutto in alcuni momenti della giornata:

“Assumete un cucchiaino di olio di canapa o di olio lino 50 minuti prima del pasto: aiuteranno a ridurre il senso di fame grazie alla presenza di grassi buoni, gli Omega-3″.

Ebbene sì, olio di canapa o di lino. Ma quali sono le proprietà di questi incredibili alimenti? Insieme all’olio di pesce, sono una delle poche fonti vegetali di acido alfa linolenico. Non solo: sono ricchi di amminoacidi, essenziali al corretto funzionamento dell’organismo. Ancora, sono ricchi di vitamine (tra cui A, E, B1, B2, PP, C) e sali minerali come ferro, calcio, magnesio, potassio. Questi olii, inoltre, hanno molte proprietà, come per esempio sono ottimi per il sistema cardiovascolare, rinforzano il sistema nervoso e sono eccellenti alleati del sistema ormonale. Non solo: sono ottimi per l’accelerazione del metabolismo e, quindi, sono utili nel caso in cui si voglia dimagrire. L’uso quotidiano di questi due olii abbassa il colesterolo cattivo e i trigliceridi nel sangue, riducendo così anche il rischio di trombosi, ipertensione, vasculopatie e aterosclerosi e le malattie cardiovascolari in genere, perché mantengono elastiche le pareti dei vasi sanguigni.