Laura, la runner malata che si è curata correndo all’indietro (video)

Laura, la runner italoamericana che si è curata correndo all'indietro

 ROMA – Laura Cattivera, 46 anni, è una donna italoamericana, runner, malata però di distonia focale, rara malattia che provoca spasmi, contrazioni e irrigidimenti nella muscolatura facendo assumere al corpo posture del tutto innaturali. Laura è riuscita a sconfiggere la sua malattia attraverso una terapia davvero singolare: si è messa a correre all’indietro.

D’altronde, prima di scoprire di essere malata la Cattivera aveva sempre sognato di partecipare alle gare olimpiche nel mezzofondo e stava anche partecipando alle qualificazioni per le Olimpiadi. Grazie alla corsa all’indietro, la donna ha scoperto che gli spasmi non ostacolano il blocco dei muscoli. Ad avvicinarla a questa scoperta è stato un medico,tale  Nicholas Szumski, che voleva mettere in pratica le sue osservazioni condotte sulle piste di atletica.

Oggi la donna californiana fa parte della squadra di atletica di Princeton. La distonia focale, Laura l’aveva scoperta nel 1989 durante gli allenamenti per le qualificazioni a Barcellona ’92. La donna sentiva lievi dolori ai muscoli che comparivano solo durante gli allenamenti e durante le prove. Questi sintomi si acutizzarono nello sprint conclusivo verso il traguardo: “Sentivo le gambe come svolazzare durante la corsa. Ho visto un milione di differenti tipi di medici. Ho fatto innumerevoli risonanze magnetiche, Tac, esami ortopedici” racconta. Poi la svolta, avvenuta dopo l’incontro con questo medico.  

La distonia focale colpisce 370 individui ogni milione. Il trattamento più comune sono le iniezioni di Botox: il muscolo infatti, con la distonia si blocca e queste iniezioni servono proprio a bloccare i sintomi paralizzando il muscolo interessato. Per Laura però, questi farmaci sono stati tutti inutili: l’unica cosa che l’ha veramente aiutata è stato correre all’indietro. 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...