Categorie
tv

Antonella Clerici sbotta: “Siano trasparenti gli stipendi di tutti i conduttori”

ROMA – Non ce la fa davvero più Antonella Clerici a reggere tutte le polemiche nate dall’accusa dei suoi presunti cachet milionari prima e dall’accusa di “sfratto” di Licia Colò dagli studi Dear. Decide così di difendersi a spada tratta con alcune dichiarazioni, e lo fa in occasione della conferenza stampa di presentazione de “La prova del cuoco”.

Così la conferenza stampa del programma, che tornerà il 10 Settembre su Rai 1, si è animata con le sue dichiarazioni inerenti alle varie polemiche di questi giorni: “Non comprendo questo accanimento di certa stampa su di me: puntualmente si torna a parlare del mio compenso che tra l’altro mi sono ridotta e non di poco. E ci tengo a dire poi che non ho sfrattato Licia Colò dal suo studio. L’uso degli studi Dear è stata una scelta della Rai. E faccio una proposta: perché non pubblichiamo gli stipendi di tutti i conduttori sia Rai che Mediaset e vediamo qual è il valore di mercato?”.

Insomma, la Clerici non vuole proprio a guardare e anzi, sfodera per l’ennesima volta l’arma del successo dei suoi programmi. In effetti “La prova del cuoco”, nonostante le varie stagioni alle spalle e nonostante il proliferare, ormai, di programmi culinari, rimane sempre una garanzia di ascolti per la Rai ed ecco che con nuovo taglio di capelli e, come giura il settimanale Oggi  “con una taglia in meno” (anche se questa taglia in meno, se c’è, di certo non si vede…) ha affrontato la conferenza stampa cercando di spiegare i motivi del successo dei suoi programmi: “Questo non è un programma di cucina tecnico dove noi insegnamo a cucinare e diamo delle ricette, ma è un programma in diretta che ha la caratteristica di essere uno show sulla cucina, con canzoni, chiacchiere, ed è per questo forse che funziona da tanto tempo”. 

Di certo, si prospetta una stagione davvero ricca a giudicare dal fatto che lo spettacolo, Antonella Clerici, è riuscita a darlo già dalla conferenza stampa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.