tendenze

È knitting mania: da Julia Roberts a Sarah Jessica Parker il nuovo hobby è “fare la lana”

knitting mania

ROMA – Una vera e propria rivincita per tutte coloro che almeno una volta nella vita si sono sentite dire “non rimanere a casa a fare la calzetta”. Oggi, a quanto pare, “fare la calzetta” è diventato glamour. Si chiama Knitting Mania, lavorare a maglia, e la nuova moda spopola anche tra le star. Che si faccia in compagnia di amici, conoscenti, o perfetti sconosciuti, l’importante è filare come solo una vera “nonnetta” sa fare.

Da attrici del calibro di Julia Roberts a icone di moda come Sarah Jessica Parker, da Kristin Davis a Uma Thurman, senza dimenticare La Pina, voce storica di Radio DJ, sferruzzare sembra essere l’hobby per eccellenza. In America, i “Knitting Group” organizzati da negozi di maglia, bar e gallerie d’arte, sono già diventati un fenomeno. E, se questo non vi basta, aprite le orecchie perché il fenomeno non si ferma solo alle donne ma tocca anche gli uomini: in Francia si conta 1 maschietto su 3 il cui hobby preferito non è farsi gli addominali in palestra bensì crearsi sciarpe e maglioni “fai da te” lavorando a maglia.

Certo il fenomeno non poteva sfuggire all’International Wool Textile Organisation, l’organizzazione che lavora dal 1927 per promuovere l’industria della lana, che in una nota dichiara: “L’amore per la lana va oltre l’apprezzamento delle molteplici proprietà che caratterizzano questo materiale”.

È anche per questo motivo che IWTO organizza a Biella dal 12 al 14 giugno 2013 l’82° congresso “Excellence in manufacturing – Heritage for the future”. Un momento di incontro tra tutti gli operatori della filiera che si completa con un focus innovativo e dinamico studiato dagli organizzatori per centrare l’attenzione sulla necessità di avere consumatori maggiormente informati sul prodotto lana e riflettere sul ruolo che il retail e il design hanno nel processo di informazione.

L’IWTO è l’unica organizzazione internazionale indipendente che è custode delle norme del commercio mondiale della lana. L’obiettivo di IWTO è rappresentare e sostenere i soci appartenenti all’industria della lana, promuovendo l’uso di lana in tutte le possibili destinazioni finali, anche attraverso una continua azione di lobby e predisposizione di documenti riconosciuti nel commercio internazionale.

Sono 22 i Paesi membri della catena di fornitura globale e di rete di comunicazione per la lana: Argentina, Australia, Belgio, Brasile, Cina, Francia, Germania, India, Italia, Giappone, Lituania, Mongolia, Nuova Zelanda, Portogallo, Africa del Sud, Spagna, Svizzera, Thailandia, Turchia, Regno Unito, Stati Uniti d’America e Uruguay.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.