Federica Pellegrini: “Per me sarà anno di riposo e rigenerazione”

Riccione – “Abbiamo deciso fermamente con tutto il team che questo deve essere un anno di riposo e di rigenerazione. Sarebbe inutile poi buttarlo via iscrivendomi a una gara che cambierebbe il senso all’anno che voglio fare”. Così Federica Pellegrini ai microfoni della Rai ribadisce i motivi per cui non prenderà parte alle gare individuali di stile libero ai prossimi Mondiali di Barcellona.

“È un anno più leggero – ha aggiunto la campionessa veronese – ma il lavoro c’è sempre. Farò tanto dorso e poi vedremo a Barcellona. Però sono molto rilassata”. Una Pellegrini pronta a trasferirsi per un mese a Narbonne dal suo allenatore Philippe Lucas. “A Maggio trascorreremo un mese intero a Narbonne se i lavori della piscina saranno completati, ma dobbiamo ancora organizzare tutto”.

L’oro di Pechino torna poi sul deludente 2012, con il flop clamoroso alle Olimpiadi di Londra: “Non voglio neanche più capire cosa è andato storto. Nonostante tutto siamo arrivate due volte quinte, ma questo non vuol dire che io non creda più a cosa posso fare”. Alla Pellegrini è stato chiesto anche un parere sullo stato di salute del nuoto italiano. “E’ stato un campionato divertente, con molti exploit di giovani che stanno venendo fuori. Ci sono giovani generazioni che hanno bisogno di crescere ma siamo sulla buona strada”. Infine una domanda sul suo compagno Filippo Magnini, deludente suo 100 stile libero.

“Filippo è deluso dai risultati di questo campionato, perchè è così quando ci si impegna molto duramente. Con Philippe (Lucas, ndr) ha cambiato molto il metodo di allenamento ed è stato per lui molto difficile. Ma lo sarà così fino a Barcellona e ci saranno delle cose da mettere a posto”.

Potrebbero interessarti anche...