“Donna Sport”: il concorso dedicato alle atlete brave a scuola

Donna Sport

MILANO – Sostenere lo sport “in rosa” sulla base dei meriti conseguiti nello studio e nello sport. È questo l’obiettivo del concorso “Donna Sport – L’atleta più brava a scuola” voluto dal Gruppo Bracco. Non a caso il “claim” del conorso sarà “Atlete di valore, persone di successo”.

Nonostante nel nostro Paese lo sport femminile sia in costante aumento, questo non è valorizzato in maniera sufficiente. Una crescita, quello dello sport “in rosa” sia dal punto di vista della presenza delle donne nelle varie discipline sportive, sia da quello dell’incremento dei successi conseguiti a ogni livello. Una crescita di quantità, quindi, che grazie alla determinazione delle atlete si traduce in una crescita della qualità complessiva del movimento sportivo nazionale. Eppure, lo sport femminile non è ancora sufficientemente valorizzato. E’ importante dunque sostenere e favorire la diffusione di una corretta e completa informazione sull’apporto delle donne allo sport azzurro.

L’obiettivo è superare il divario che separa lo sport femminile da quello maschile in termini di attenzione mediatica, di pubblico e di diffusione. Da tempo impegnato per avvicinare i giovani all’attività fisica con il progetto ”Giovani & Sport”, il Gruppo Bracco dallo scorso anno ha deciso di affiancare a questa iniziativa un progetto specificatamente dedicato allo sport femminile – ”Donna Sport” – che vede il suo fulcro proprio nel concorso “L’atleta più brava a scuola”.

La prima edizione è stata un grande successo con oltre 216 giovani atlete iscritte, provenienti da 67 Province italiane in rappresentanza di 26 diversi sport. Il concorso ”Donna Sport” ha saputo anche accendere un faro sullo sport femminile, diffondendo tra le giovani promesse delle diverse discipline, la consapevolezza che si deve coniugare la professionalità agonistica con l’impegno nello studio.

Diana Bracco Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Bracco, ha spiegato: “Siamo convinti che lo sport svolga un ruolo cruciale nell’accompagnare la crescita dei ragazzi. Lo sport è una palestra di vita e un veicolo di valori positivi. La grande partecipazione all’edizione 2012 del nostro concorso ha dimostrato che sport e studio possono essere davvero un binomio vincente”.

Al concorso possono iscriversi tutte le ragazze tra i 14 e i 18 anni di età, che pratichino a livello agonistico una disciplina sportiva tra quelle federate al Coni e che frequentino un corso di scuola media superiore con un buon profitto. Saranno valutati solo i risultati sportivi a partire dal livello regionale e le votazioni scolastiche ottenute nell’anno precedente pari o superiori alla media dell’otto. Alle 5 vincitrici ”Donna Sport 2013” scelte dalla giuria di qualità andranno in premio I-pad e buoni per l’acquisto di libri.

Potrebbero interessarti anche...