Salute

Tumori, alleviare i sintomi collaterali con il Qi Gong

Tumori-sintomi-Qi-Gong

Alleviare i sintomi collaterali della battaglia contro il tumore con il Qi Gong, disciplina legata alla medicina tradizionale cinese e in parte alle arti marziali, che prevede meditazione, controllo della respirazione e movimenti particolari e lenti. Questa disciplina accompagnerà i pazienti malati di cancro per alleviare i disturbi del sonno, il senso di affaticamento, la depressione.

 

“Allenare (gong) l’energia vitale con la pratica del Qi Gong, spiega Stefano Magno, Responsabile del Servizio di Terapie Integrate del Centro di Senologia del Gemelli – consiste in un lavoro contemporaneo su corpo, respiro e mente, con posizioni e posture particolari, esercizi di respirazione, visualizzazioni mentali, con tecniche specifiche per liberare il diaframma, rilassare la muscolatura e sciogliere le articolazioni. Questa pratica può aiutare i pazienti oncologici nella lotta contro la malattia, alleviando importanti sintomi correlati al tumore”.

Promosso dalla Associazione NeiDao – La Via Interiore, il simposio vedrà riuniti a Roma relatori di fama mondiale da diversi paesi: Cina e Hong Kong, Giappone, USA, Canada, Olanda, Inghilterra, Irlanda ed Iran.

Sono diversi gli studi clinici che hanno dimostrato l’efficacia del Qi Gong in oncologia. Inoltre questa disciplina non ha controindicazioni e può essere seguita anche durante i trattamenti più aggressivi e in tutte le fasi del percorso terapeutico può costituire una risorsa preziosa per un più rapido e completo recupero del benessere psico-fisico durante ed al termine delle terapie.

La pratica del Qi Gong, attiva dal 2014 al Gemelli, nel solo 2016 ha avuto oltre 215 adesioni; attualmente si svolge una classe a settimana nella palestra del Centro di Medicina dell’Invecchiamento, con una frequenza media di 20-25 pazienti, è gratuita grazie al sostegno della Susan G. Komen Italia.

“I tumori mammari e ginecologici hanno un impatto rilevante per gli effetti collaterali dei trattamenti oncologici sulla salute psico-fisica e sulla qualità di vita delle pazienti a tutte le età”, prosegue Stefano Magno,”l’oncologia integrata è una strategia globale che associa ai trattamenti standard terapie complementari, al fine di favorire il recupero e aumentare il benessere durante e al termine dell’iter terapeutico”.