Categorie
Salute

Pane nero al carbone, se prendete la pillola attente…

ROMA – Ormai è una vera e propria moda: non c’è panificio in tutta Italia che non venda il pane nero. E non parliamo di pane integrale o di segale. Il nero, infatti, è dato dalla farina di carbone vegetale con cui è fatto. E sarà pure originale da vedere e anche buono, ma ha una controindicazione: potrebbe diminuire l’effetto della pillola anticoncezionale nelle donne che la prendono.

Il carbone vegetale con cui questo pane è fatto si ottiene dalla combustione del legno e dei suoi derivati a temperature molto elevate. Viene usato anche in farmacia per disintossicare e sgonfiare: grazie alle sue capacità assorbenti, infatti, il carbone vegetale combatte i gonfiori addominali, assorbendo le sostanze nocive, ma non solo quelle.

Il carbone vegetale, infatti, assorbe anche le sostanze benefiche che abbiamo assunto. Compresi i principi attivi dei farmaci. Compresi, quindi, anche quelli della pillola anticoncezionale. Per cui il consiglio per tutte le donne che la usano e che non vogliono rinunciare al pane nero è uno: almeno mangiatelo a qualche ora di distanza dal momento in cui prendete la pillola. Non si sa mai…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.