Categorie
Salute

Memoria di ferro col caffè: ricordi fissati a 24h dall’ultima tazzina

ROMA – Bere caffè potenzia la memoria e prolunga i ricordi. Un nuovo studio che arriva dalla John Hopkins University mostra come la caffeina sia un toccasana per la nostra memoria, specialmente quella a lungo termine.

I ricercatori guidati da Michael Yassa hanno pubblicato i risultati dello studio sulla rivista Nature Neuroscience e spiegano che la caffeina rinforza i ricordi anche a distanza di 24 ore dalla sua assunzione.

Yassa ha spiegato:

“L’effetto di potenziamento della memoria era già noto. Noi abbiamo documentato per la prima volta uno specifico effetto sulla riduzione dell”oblio’ a oltre 24 ore di distanza”.

Gli scienziati hanno messo alla prova alcuni volontari in test mnemonici facendo loro assumere duecento milligrammi di caffeina oppure un placebo. La caffeina ‘radicava’ più profondamente le memorie aumentando i livelli di ‘ritenzione’ mnemonica e permettendo ai ricordi di permanere anche per oltre 24 ore.

1 risposta su “Memoria di ferro col caffè: ricordi fissati a 24h dall’ultima tazzina”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.