La vasectomia può aumentare il rischio cancro alla prostata

La vasectomia può aumentare il rischio cancro alla prostata

La vasectomia può aumentare il rischio di cancro alla prostata letale. Da uno studio della Harvard Medical School che ha coinvolto 50mila uomini tra i 40 e i 75 anni, dal 1986 e il 2010, è emerso che gli uomini che hanno fatto una vasectomia più probabilità di sviluppare il cancro alla prostata e un rischio maggiore di contrarre la forma più aggressiva della malattia.

Quello della Harvard Medical School è il più grande studio che ha esaminato il legame tra questa procedura di sterilizzazione e il cancro.

Dai risultati è emerso che la vasectomia aumenta del 10% il rischio di sviluppare il tumore alla prostata. Il pericolo risulta più elevato se la vasectomia è stata fatta da giovani. Gli uomini più esposti, infatti, sono quelli che si sono sottoposti alla procedura di sterilizzazione prima dei 38 anni. 

Gli autori dello studio però chiariscono:

“La vasectomia è ancora un’opzione importante per la contraccezione, ma queste informazioni devono essere prese in considerazione prima che un uomo decida sull’opportunità o meno di farla”.

Potrebbero interessarti anche...