Hiv, un passo avanti verso il vaccino. Ideato strumento per identificare gli anticorpi nel sangue

WASHINGTON – Il vaccino contro l’Aids potrebbe essere più vicino: un gruppo di scienziati dei National Health Institutes (Nih) ha sviluppato un nuovo strumento in grado di identificare gli anticorpi “ampiamente neutralizzanti” (bNAbs), che sono in grado di prevenire l’infezione di gran parte dei ceppi di Hiv presenti nel mondo.
I ricercatori americani hanno studiato le persone sieropositive e il loro sangue, in cui c’è una potente attività di neutralizzazione nei confronti del virus. Proprio lì potrebbe risiedere la chiave per un vaccino efficace. Ma se prima d’ora i metodi disponibili per l’analisi dei campioni di sangue non avevano fornito informazioni specifiche, il nuovo strumento messo a punto dagli scienziati Nih potrebbe dare un grande aiuto.
Questo strumento, infatti, grazie ad un algoritmo matematico permette di determinare con precisione gli anticorpi presenti in un particolare campione di sangue, analizzando proprio i ceppi di Hiv che sono stati neutralizzati.

Potrebbero interessarti anche...