Indossare guanti per proteggersi dal COVID-19 può fare più male che bene: cosa devi sapere

guanti COVID-19

Indossare i guanti per proteggerti dal COVID-19 è importante, ma ci sono alcune cose che gli esperti vogliono che tu sappia.

Con il progredirsi della pandemia da COVID-19, anche le linee guida sulla sicurezza sono cambiate.

Mascherine e guanti sono diventati parte integrante della nostra vita, sotto consiglio del Governo e dell’OMS:

Con il passare dei giorni, dei risultati di nuovi studi e analisi, anche l’ISS ha confermato l’utilità di indossare non solo mascherine ma anche guanti per proteggersi dal COVID-19. A patto però di seguire alcune regole importanti.

Agnese Collino,  Agnese Collino, biologa e supervisore scientifico di Fondazione Umberto Veronesi, spiega:

«Usare guanti e mascherina nella maniera più corretta possibile è estremamente importante perché se li utilizziamo nella maniera scorretta rischiamo di contaminarci anche più facilmente di quanto non potrebbe essere senza questi dispositivi».

CORTESIA / Clay Banks on Unsplash

Così anche i guanti, proprio come le mascherine, sono diventati protagonisti delle nostre uscite e della nostra socialità.

Potrebbe anche esserci una componente psicologica nella loro popolarità. “Questo dispositivo dare alle persone un senso di sicurezza, cercando di proteggersi da un agente patogeno invisibile” afferma Allison Weinmann, specialista in malattie infettive presso l’Henry Ford Health System di Detroit.

Secondo il Dr. Weinmann, molte persone si sentono impotenti e spaventate in questo momento e indossare guanti potrebbe farle sentire come se stessero facendo qualcosa di proattivo. 

Con l’aumento del loro uso, però, è importante conoscere alcune regole da seguire per evitare che l’uso scorretto possa fare più male che bene.

Come puoi leggere sul sito del Ministero della Salute, infatti:

“L’uso dei guanti, come quello delle mascherine, aiuta a prevenire le infezioni ma solo a determinate condizioni”.

Sì ai guanti a patto che:

– non sostituiscano la corretta igiene delle mani che deve avvenire attraverso un lavaggio accurato e per 60 secondi.

– siano ricambiati ogni volta che si sporcano ed eliminati correttamente nei rifiuti indifferenziati.

– come le mani, non vengano a contatto con bocca naso e occhi.

– siano eliminati al termine dell’uso, per esempio, al supermercato.

– non siano riutilizzati.

Ma i guanti ti proteggono dal COVID-19? 

Stephen Berger, medico specializzato in malattie infettive e microbiologia e fondatore di GIDEON, Global Infectious Disease and Epidemiology Online Network, spiega:

“Non ci sono prove che i guanti possano proteggerci dal contagio del COVID-19. Questa versione moderna dei guanti chirurgici è stata inventata per impedire agli operatori sanitari di trasmettere infezioni al paziente”.

Quindi questo dispositivo è probabilmente più efficaci nel prevenire la trasmissione del virus ad altri rispetto che a te stesso, in modo simile alle mascherine.

CORRELATO: Come pulire la maschera in tessuto, secondo gli esperti

Inoltre, il COVID-19 si diffonde attraverso le goccioline respiratorie, non attraverso la pelle.

“Le goccioline si generano parlando, cantando, tossendo e starnutendo”, spiega il Dr. Weinmann. “Questo è il motivo per cui il distanziamento sociale funziona: meno esposizione alle goccioline altrui”.

Naturalmente, il virus può essere trasferito dalle tue mani agli occhi, al naso e alla bocca, motivo per cui i funzionari della sanità pubblica ci ricordano costantemente di non toccare il viso.

Il fatto è che, guanti o non guanti, puoi sempre trasferire COVID-19 sul tuo viso.

Correlati: Covid-19, tutto quello che devi sapere sulle mascherine e quale scegliere.

Questo può accadere più spesso di quanto tu non pensi, per un motivo specifico: “Indossare i guanti può infondere un falso senso di protezione”, afferma il Dr. Whyte. “Potresti toccare le superfici contaminate con i guanti e quindi toccare gli occhi e il viso, e probabilmente il telefono. Toccando il viso e il telefono con guanti sporchi si vanifica l’intero processo di protezione”.

Quindi dovresti indossare i guanti o no?

Il loro uso, se fatto in modo corretto, è certamente una protezione in più. Tuttavia, il sito del Ministero della Salute specifica quando è necessario indossarli:

– In alcuni contesti lavorativi come per esempio personale addetto alla pulizia, alla ristorazione o al commercio di alimenti.

– Sono indispensabili nel caso di assistenza ospedaliera o domiciliare a malati.

Se hai intenzione di indossare i guanti, ecco come farlo correttamente:

I guanti offrono una protezione limitata solo se si sa come gestirli e rimuoverli correttamente. Se decidi di indossarli, ecco come farlo in sicurezza:

1. Opta per guanti monouso in lattice. “I guanti di cotone o di altri tessuti non offriranno ulteriore protezione e potrebbero essere impregnati di materiale contaminante”, spiega il dott. Berger.

2. Attendi fino all’ultimo momento per indossare i guanti prima di uscire. Lavati le mani o usa un disinfettante per le mani con almeno il 60 percento di alcol, prima di metterli.

3. Riduci al minimo il contatto con il viso mentre li indossi.

4. Per rimuoverli, seguire le raccomandazioni dettagliate del Ministero della salute. E per quanto riguarda se è possibile riutilizzare guanti monouso, la risposta è un no definitivo. 

5. Smaltire i guanti in un cestino. Ancora una volta, il riutilizzo dei guanti è un grande no, quindi è importante che vengano buttati e smaltiti nel modo corretto.

6. Lava immediatamente le mani o usa del disinfettante prima di toccare qualsiasi altra cosa . E disinfetta tutti gli oggetti che hai toccato anche con i guanti, come il telefono, le chiavi o il portafoglio. 

La  pandemia di coronavirus si sta svolgendo in tempo reale e le linee guida cambiano di minuto in minuto. Ci impegniamo a fornire le informazioni più recenti al momento della pubblicazione, ma per gli aggiornamenti fare riferimento al Ministero della Salute e all’OMS.

Foto in evidenza by Clay Banks on Unsplash

Potrebbero interessarti anche...