Il freddo alleato contro l'obesità: riduce l'infiammazione

Il freddo alleato contro l’obesità: riduce l’infiammazione

2 Luglio 2022 - di Silvia

Il freddo potrebbe essere un alleato contro l’obesità. In un nuovo articolo pubblicato su Nature Metabolism, i ricercatori del Joslin Diabetes Center e del Brigham and Women’s Hospital hanno scoperto che l’esposizione alle basse temperature ha contrastato l’infiammazione indotta dall’obesità, migliorando la sensibilità all’insulina e la tolleranza al glucosio nei topi obesi. Si tratta di uno studio sugli animali, quindi sono necessarie ulteriori ricerche per confermare gli effetti sull’uomo.

Come si legge su Medical X Press, il team di studiosi ha rivelato che il processo dipende dal tessuto adiposo bruno (grasso), a volte considerato “grasso buono”, che produce una molecola naturale chiamata Maresin 2, se stimolato dal freddo. Il tessuto adiposo bruno aiuta a dissipare l’energia immagazzinata e può potenzialmente promuovere la perdita di peso e la salute metabolica.

“Ampie prove indicano che l’obesità e la sindrome metabolica sono collegate all’infiammazione cronica che porta all’insulino-resistenza sistemica, quindi interrompere l’infiammazione nell’obesità potrebbe offrire terapie promettenti per la malattia correlata all’obesità”, ha affermato il co-autore Yu-Hua Tseng, ricercatore senior nella Sezione di Fisiologia e Metabolismo Integrativi presso il Joslin Diabetes Center e professore di medicina presso la Harvard Medical School.

“Abbiamo scoperto che l’esposizione al freddo riduce l’infiammazione e migliora il metabolismo nell’obesità, mediata almeno in parte dall’attivazione del tessuto adiposo bruno. Questi risultati suggeriscono una funzione precedentemente non riconosciuta del tessuto adiposo bruno nel promuovere la risoluzione dell’infiammazione nell’obesità”.

Il freddo fa bruciare i grassi.

Una precedente ricerca pubblicata sulla rivista Cell Metabolism ha rivelato che bastano un po’ di brividi causati dal freddo e un po’ di esercizio per trasformare il tessuto adiposo bianco, che accumula i grassi, nel tessuto adiposo bruno, che li brucia. È stato scoperto che sono i brividi provocati dal freddo il meccanismo chiave che fa produrre ai muscoli l’ormone che favorisce la trasformazione del tessuto adiposo bianco in tessuto adiposo bruno e che attiva il tessuto bruno facendogli bruciare grassi e producendo calore che scalda il corpo. Foto di Bruno /Germany da Pixabay.