Categorie
Salute

Farmaci in viaggio: medicine da portare quando si va in vacanza

Non solo i farmaci che si prendono abitualmente, ma anche cerotti, antibiotici ad ampio spettro, antidolorifici e medicine per la tosse: il kit del pronto soccorso da portare in viaggio include diversi prodotti. I consigli arrivano dai Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie americani.

“Prima di partire – sottolineano gli esperti americani – bisogna fare mente locale su dove si sta andando, e se nel posto si avrà accesso a forniture mediche”. Alcuni prodotti, sottolinea la scheda degli esperti americani, sono indicati per qualsiasi destinazione. Fanno parte di questa categoria i più comuni farmaci da banco, da quelli antidiarrea, il problema più frequente durante le vacanze, ai decongestionanti agli antidolorifici e antipiretici per arrivare agli antiacido e a una crema antibatterica. A questi si aggiungono cerotti, garze, un termometro e anche un antibiotico orale, prescritto dal medico, che può servire in caso di gastroenteriti più gravi. In circostanze particolari, devono poi essere portati crema solare, repellente per insetti, farmaci per prevenire i problemi dovuti all’altitudine o tavolette per purificare l’acqua.

Per prepararsi a possibili problemi più gravi, sottolinea il ministero della Salute, meglio informarsi su come ottenere assistenza sanitaria all’estero. Proprio sul sito del ministero c’è il portale “se parto per” con tutte le informazioni.

Inoltre, Assosalute, l’Associazione nazionale farmaci di automedicazione, ricorda poi che sbalzi di temperatura e umidità sono pericolosi per la conservazione dei farmaci e che con il caldo estivo vanno preferite le formulazioni solide rispetto a quelle liquide perché meno sensibili alle alte temperature. Occhio infine agli spray in spiaggia: vanno tenuti in una borsa all’ombra e in luogo areato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.