Categorie
Salute

Disfunzione erettile? Dimmi di che gruppo sanguigno sei e…

Dimmi a che gruppo sanguigno appartieni e ti dirò quali problemi sessuali potresti avere. Ebbene sì: dopo la dieta dei gruppi sanguigni pare che anche i disturbi della sfera intima possano avere una correlazione con il gruppo sanguigno. A dirlo è uno studio condotto dai ricercatori della Università Ordu in Turchia, pubblicato sulla rivista scientifica Archivio italiano di urologia e andrologia.

I più ‘ fortunati’, quelli con meno problemi, secondo gli studiosi sono gli uomini che appartengono al gruppo 0, mentre quelli che hanno maggiori rischi sono quelli dei gruppi A, B, oppure AB.

Gli studiosi hanno preso in esame 350 uomini intorno ai 60 anni di età che si erano rivolte alla clinica di urologia in tre anni (aprile 2012-2015). I pazienti sono stati divisi in due gruppi, in base al fatto che soffrissero o meno di disfunzione erettile. Nel complesso è emerso che ad avere questo problema erano 111 partecipanti allo studio, mentre gli altri 239 non erano affetti dal disturbo.

A tutti è stato prelevato un campione di sangue per rilevare il gruppo sanguigno. Dai risultati è così risultato che, rispetto al gruppo sanguigno 0, il rischio di disfunzione erettile era 3,9 volte maggiore per quello A, 3,5 volte maggiore per quello B e 4,7 volte maggiore per quello AB.

Solo il 16 per cento di coloro che appartenevano al gruppo sanguigno o risultavano avere avuto problemi di eccitazione, rispetto al 42 per cento di coloro che appartenevano ai gruppi sanguigni A. I risultati rimanevano validi pur tenendo conto di fattori che potenzialmente possono mettere a rischio la fertilità e portare allo sviluppo di disfunzione erettile, come fumo o pressione alta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.