Categorie
Salute

Dimagrire, 5 consigli degli esperti dell’Università di Harvard

Durante la quarantena controllare il peso è fondamentale. Dimagrire in questa fase di isolamento non è qualcosa di irrealizzabile. La consapevolezza del fatto che ci muoviamo poco deve guidare ogni scelta alimentare quotidiana. Questo non esclude che ci siano giorni liberi, ma la maggior parte della settimana bisogna fare attenzione a non esagerare. E tuttavia, spesso questo non basta. Non per tutti allo stesso modo.

“La maggior parte delle persone crede che l’obesità sia causata dall’eccesso di cibo, mentre ora riconosciamo che il principale motore dell’obesità è una o più interruzioni nella normale regolazione del corpo della quantità di grasso che manteniamo”, afferma il dottor Lee Kaplan, professore associato di medicina presso la Harvard Medical School e direttore dell’Istituto di obesità, metabolismo e nutrizione presso il Massachusetts General Hospital. Questo suggerisce che al di là di ciò che mangiamo, è il corpo che deve funzionare bene non immagazzinando più grasso del dovuto. Ecco una serie di suggerimenti.

Comprendere la risposta del corpo alla perdita di peso, soffermandosi sullo squilibrio fisico. Devi innanzitutto identificare e affrontare il motivo dell’accumulo del grasso. Resistere alla fame nervosa o mangiare di meno non ti daranno una soluzione efficace a lungo termine. “È meglio determinare perché il tuo corpo vuole immagazzinare troppo grasso e apportare cambiamenti che invertono quel processo biologico”, afferma Kaplan.

Arrivare alla radice del problema. Comprendere alcuni dei motivi comuni per cui il tuo corpo potrebbe trattenere il grasso. Tra questi: sonno inadeguato, stress cronico, bioritmo quotidiano interrotto, farmaci che causano aumento di peso, una dieta ricca di alimenti trasformati e atrofia muscolare da una completa mancanza di esercizio fisico.

Cercare di mettere in atto un lavoro investigativo. Quando è iniziato l’eccesso di peso? Il tuo problema è emerso dopo il parto, in menopausa, dopo un decesso in famiglia? Analizzare quando è iniziato il problema e quando il tuo peso è aumentato di più può aiutarti a determinare il fattore o i fattori sottostanti che devi affrontare.

Fare cambiamenti. Una volta determinata la causa o le cause sottostanti dell’aumento di peso, lavorare sul problema. Non dormi? Rimedia a questa abitudine sbagliata. Prendi un farmaco che porta a un aumento di peso? Valuta una variante col tuo medico. “È importante parlare con il medico prima di interrompere qualsiasi trattamento che stai assumendo”, sottolinea Kaplan.

Adottare cambiamenti dietetici sostenibili. “Non esiste un’unica soluzione o singola dieta che avrà successo per tutti”, afferma il Dr. Kaplan. Dunque, chiedere l’aiuto di un esperto è fondamentale se si vuole dimagrire in modo sicuro e duraturo.