Diabete, 4 colazioni ideali per iniziare la giornata

Diabete, 4 colazioni ideali per iniziare la giornata

Quando si soffre di diabete di tipo 2 non bisogna rinunciare alla colazione. La malattia non impedisce di mangiare, ma le scelte devono essere più salutari e ben lontane da quelle dolci che ormai da anni popolano i social media. Ricordiamo che anche una colazione “sana e leggera” in alcuni individui che non hanno il diabete, può portare a elevati picchi di zuccheri nel sangue. I picchi glicemici, ossia alti livelli di zucchero nel sangue, possono contribuire al rischio di malattie cardiovascolari e alle tendenze di una persona a sviluppare insulino-resistenza, che è un precursore del diabete.

Il sito Diabetes Uk consiglia una serie di colazioni ideali per chi soffre di diabete di tipo 2. 1) Una ciotola di cereali integrali con latte. 2) Due fette di pane tostato integrale con crema a base di olio d’oliva. 3) Una ciotola di yogurt naturale non zuccherato e frutta. 4) Due fette di avocado con un uovo sodo. Anche i succhi di frutta e i frullati puri contengono zuccheri ed è facile consumarne una quantità elevata in una volta sola. È meglio mangiare frutta e verdura intere, ma se se non riesci a fare a meno di un succo o un frullato, limita la porzione a 150 ml una volta al giorno.

Non bisogna dimenticare che l’eccesso di peso è uno dei principali fattori di rischio di diabete tipo 2. Gli obesi hanno un rischio di diabete 10 volte più alto delle persone di peso normale. Inoltre, chi mangia molto e predilige cibi ricchi di zuccheri semplici e di grassi animali ha un rischio maggiore, mentre chi consuma cibi ricchi di fibre (cereali integrali, legumi, vegetali) ha un rischio minore. Una dieta ipocalorica in persone con eccesso di peso e glicemia non ottimale ha dimostrato di essere in grado di prevenire il diabete. Fondamentale confrontarsi costantemente con il proprio medico per ottenere consigli mirati al proprio caso.

Potrebbero interessarti anche...