Contraccettivo ormonale maschile: efficace ma…

Contraccettivo ormonale maschile: efficace ma...

E’ arrivato il primo contraccettivo ormonale maschile. Ma come funziona? Basta sottoporsi ad una iniezione che va ripetuta a distanza di alcune settimane e che ha il potere di abbattere, per un certo periodo di tempo, il numero di spermatozoi attivi, facendo calare il rischio di gravidanze indesiderate.

I test di questo contraccettivo maschile sono ormai alla fase di sperimentazione clinica e il tasso di successo è simile a quello dei contraccettivi comuni, con qualche distinguo per i possibili effetti collaterali. 

 

Spiega Il Secolo XIX: 

I risultati della ricerca hanno mostrato che il nuovo composto ormonale è efficace nel 96% dei casi, dimostrando un tasso di successo sovrapponibile a quello di altre strategie anticoncezionali come lo stesso preservativo. Una volta interrotta l’iniezione di ormoni, inoltre, il 95% degli uomini a mostrato un ritorno ai valori normali nel numero di spermatozoi nell’arco di un anno.

Ma i ricercatori sono preoccupati dall’incidenza di effetti collaterali, come disturbi dell’umore e depressione, che hanno interessato rispettivamente il 5% e il 3% dei pazienti arruolati nel trial.

“È possibile che anche solo modificando la tempistica delle iniezioni si possano avere minori effetti collaterali, particolarmente quelli correlati all’umore”, avvertono gli scienziati, che si preparano a sperimentare nuove formulazioni e nuove tempistiche di quello che potrebbe diventare il primo contraccettivo ormonale maschile a trovare la via del commercio.

Potrebbero interessarti anche...