Categorie
Salute

Colesterolo alto, consigli utili per la dieta

Il colesterolo è un grasso presente nel sangue di grande importanza per la salute perché svolge diverse funzioni.

In Italia il 20% della popolazione soffre di questo disturbo e se da un lato i soggetti più a rischio di infarto sono gli uomini, dall’altro non sono da meno le donne.

Ciò vale soprattutto dopo la menopausa, quando gli estrogeni si abbassano e il rischio di contrarre attacchi cardiaci aumenta.

La molecola organica, appartenente alla classe degli steroli, favorisce anche la produzione di molti ormoni.

Contribuisce anche alla formazione delle membrane cellulari e al loro corretto funzionamento, agevolando la digestione e migliorando la sintesi della vitamina D.

Il lipide viene prodotto in parte dal nostro intestino, ma anche assunto tramite l’alimentazione.

Per essere trasportato dal fegato ai tessuti il colesterolo si serve di lipoproteine.

Le HDL sono quelle che indicano il colesterolo buono e fungono da spazzini delle arterie, le LDL indicano invece il colesterolo cattivo.

Una dieta sana, abbinata all’esercizio fisico, può aiutare ad abbassare il livello di colesterolo e a prevenirne l’innalzamento.

Come si legge sul sito del Fatto Alimentare, che cita i consigli dell’Istituto Superiore di Sanità, per abbassare il livello nel sangue è necessario diminuire l’apporto di grassi saturi con la dieta, riducendo il consumo di:

  • alimenti di origine animale ricchi di grassi, quali carni grasse e frattaglie.
  • insaccati.
  • formaggi.
  • uova.
  • condimenti animali (burro, strutto, lardo).

Mentre è consigliabile:

  • mangiare frutta e verdura in abbondanza.
  • assumere più fibre, considerando che i cibi di origine vegetale non contengono colesterolo e quindi non favoriscono l’aumento delllo stesso nel sangue.

Anche mangiare fibre aiuta a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, così come il colesterolo. Fonti di fibra da prendere in considerazione sono:

  • pane integrale, crusca e cereali integrali.
  • avena e orzo.
  • frutta e verdura.
  • patate con la buccia.
  • legumi come fagioli, piselli e lenticchie.
  • noci e semi.