Salute

3 motivi per mettere le ciliegie nel carrello, subito

3 motivi per mettere le ciliegie nel carrello, subito

Estate va a braccetto con frutta e in particolare le ciliegie sono le regine della stagione insieme alle fragole e ai mirtilli.

Le ciliegie offrono tantissimi benefici per la salute, vediamone alcuni di seguito.

I benefici delle ciliegie per la salute.

Sono ricche di sali minerali e di sostanze antinfiammatorie. Queste proprietà sono presenti in quantità ancora maggiore nelle visciole, un tipo di ciliegia ritenuto più povero, ma in realtà più ricco di proprietà nutrienti.

Insieme mirtilli e ananas, ma anche pesce e rosmarino sono tra i cibi estivi che possono aiutare a ridurre lo stato infiammatorio e favorire il concepimento.

Come spiega la dermatologa Rachel Nazarian a Well and Good:

“La principale fonte di antiossidanti nelle ciliegie proviene dagli antociani, ma le ciliegie contengono anche vitamine A, C, E e potassio”.

“L’infiammazione può causare la degradazione delle fibre di elastina e collagene, l’invecchiamento della pelle nel tempo”.

“Una dieta antinfiammatoria conserverà pelle giovane e proteggerla dai fattori di stress ambientale, come l’inquinamento”.

La vitamina C, che secondo la dottoressa Nazarian è “assolutamente vitale per la salute della pelle”, può aiutare con una sana formazione di collagene.

Quanto alla vitamina E: “Se assunta con la dieta, è un meraviglioso antiossidante che aiuta a proteggere il corpo dallo stress ossidativo e dai danni dei radicali liberi”.

Mangiare una manciata di ciliegie può favorire il sonno, essendo naturalmente ricche di melatonina. Ma anche triptofano, che insieme alla melatonina sono entrambi noti per aiutare a dormire, rendendo questo frutto ottimo per sopperire alla voglia di dolce dopo la cena.

Le ciliegie sono anche ricche di serotonina, che studi hanno dimostrato essere in grado di supportare il buon umore e le sensazioni di benessere.

Nota bene: questo articolo ha solo uno scopo illustrativo e non è in alcun modo sostitutivo del parere medico.