Categorie
Salute

Calcoli renali, gli alimenti no: cioccolato, fragole, spinaci…

WASHINGTON – Contro i calcoli renali sì a tanta acqua, anche del rubinetto, no a cioccolato, fragole, crusca, frutta secca. Il consiglio arriva direttamente dall’American College of Physician, che in un articolo pubblicato sulla rivista Annals of Internal Medicine individua i comportamenti da tenere per evitare le recidive nella calcolosi renale.

Aumentare l’assunzione di liquidi durante la giornata, spiegano David Fleming, presidente dell’Acp, può dimezzare il rischio di recidive di calcoli renali, e non ha controindicazioni. La quantità consigliata è di almeno due litri. Se già si beve tanto, non è necessario aumentare l’apporto di acqua.

Sconsigliati, invece, alcuni gli alimenti ricchi di proteine animali come la carne, quelli ad alto contenuto di purine e ossalato come nocciole, spinaci, te, rabarbaro, cioccolato, fragole e crusca di frumento.

In una dieta il più possibile bilanciata, ricordano gli esperti, bisogna mantenere stabile il livello di calcio. Vietati anche tutti i soft drinks e le bevande gassate, in particolare quelle con alto contenuto di acido solforico, come la Coca Cola. L’unica eccezione sono quelle a base di frutta e con acido citrico.

 

 

1 risposta su “Calcoli renali, gli alimenti no: cioccolato, fragole, spinaci…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.