Categorie
Salute

Bacche di goji: gli antiossidanti più potenti arrivati dal Tibet

ROMA – Antiossidanti naturali, l’ultima scoperta sono le bacche di goji: piccoli frutti rossi originari del Tibet, ma presenti in molte regioni dell’Asia, soprattutto in Cina.

Il loro potere è stato scoperto contando gli ultracentenari in Tibet, dove la gente consuma regolarmente queste bacche: più di un tibetano su dieci ha superato i 100 anni. E la percentuale di tumori è bassissima.

Secondo i ricercatori, la longevità degli abitanti del Tibet sarebbe dovuta proprio a queste bacche, un vero e proprio concentrato di vitamine, sali minerali (in particolare ferro, zinco, manganese), polifenoli, amminoacidi essenziali e fibre. Una ricchezza che le fa considerare come l’alimento naturale con il più alto contenuto di antiossidanti.  

Tra le varie proprietà, le bacche di goji contengono più vitamina C degli agrumi, più calcio dei broccoli, più vitamine B1 e B2 del lievito naturale, oltre ad avere una notevole presenze di betacarotene e luteina, fondamentali per la vista.

Si possono comprare sotto forma di capsule, da assumere una o due volte al giorno, ma anche direttamente come frutti essiccati, da aggiungere ai cereali, al latte, o allo yogurt. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.