Salute

Le 10 domande per l’auto check-up della salute, messe a punto dagli esperti

prendere nota

Quanto pesi? Dormi abbastanza? Ti sanguinano le gengive quando lavi i denti? Domande semplici per un auto check-up, che sono però un termometro molto affidabile per capire il nostro stato di salute generale. Basta rispondere a un mini-questionario in dieci passi per capire da soli e in pochi minuti se abbiamo un buon ‘capitale di benessere’. O se dobbiamo migliorare la nostra salute.

Le 10 domande per l’auto check-up

Il test per il check-up fai da te è stato messo a punto dalla Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SIdP) in occasione del Self Care Day, giornata internazionale dedicata ai comportamenti più sani per prendersi cura di sé. Fra le dieci domande per l’auto check-up, anche la necessaria valutazione della salute delle gengive. Una bocca sana è infatti essenziale per la salute dell’intero organismo. E gli esperti, che alla salute orale hanno dedicato il sito informativo www.gengive.org e l’app gratuita GengiveInForma, ricordano le regole fondamentali per prendersi cura di denti e gengive.

“Alla base di una reale cura di sé – osserva Luca Landi, presidente SIdP -ci sono prima la consapevolezza, poi la capacità di agire. Senza la coscienza di quanto si è o meno in salute, fisica e mentale, non si possono prendere decisioni per migliorarla. Il nostro questionario in dieci passi vuole essere un aiuto semplice e immediato proprio per far scoprire ai cittadini come stanno, davvero”.

Il test richiede soltanto pochi minuti: si tratta di un’occasione per riflettere su quanto sappiamo del nostro grado di benessere. “Non si diventa sovrappeso – aggiunge Landi – né si sviluppa una parodontite dal mattino alla sera. I problemi di salute maturano in anni di scarsa consapevolezza e cura di sé”.

Di qui l’invito a porsi dieci domande per capire se possiamo modificare qualcosa e fare scelte salutari. “La salute orale – continua – è fondamentale e troppo spesso sottovalutata: capire se c’è un’infiammazione gengivale è indispensabile, perché in caso affermativo si hanno numerose ripercussioni negative sulla salute generale, dall’aumento del rischio di diabete al maggior pericolo di patologie cardiovascolari”.

Queste le 10 domande

1. Che vaccinazioni hai fatto? Anche quella per il COVID-19?
2. Quale è la tua frequenza cardiaca a riposo e il valore massimo e minimo della tua pressione sanguigna?
3. Quale è Il tuo peso, l’altezza e l’indice di massa corporea (BMI)?
4. I tuoi livelli di colesterolo?
5. Conosci anche il tuo livello di glicemia o della emoglobina glicata?
6. Fai attività fisica regolare?
7. Quali sono i tuoi livelli di stress?
8. Come è il tuo profilo del sonno?
9. Conosci bene i dettagli della tua situazione dentale e parodontale? Ti sanguinano le gengive?
10. Pensi che la tua alimentazione sia corretta?

Leggi anche: Il caldo può colpire le tue difese immunitarie e alterare la risposta alla vaccinazione