A 30 anni ancora giovani: ormone della crescita cala solo a 40

A 30 anni ancora giovani: ormone della crescita cala solo a 40

ROMA – A trent’anni vi sentite già vecchi? Sbagliate: state ancora crescendo. Solo dai quaranta si inizia davvero ad invecchiare, o quantomeno si smette di crescere. E’ infatti questa l’età in cui i livelli dell’ormone della crescita che vengono secreti naturalmente dal corpo iniziano a calare e si manifestano i primi segni dell’invecchiamento, come l’accorciamento della colonna vertebrale e la mancanza di dinamismo. E’ quanto rivela uno studio della Cilinica di Noor.

Lo studio, condotto da Adrian Tover, esplora il fenomeno della somatopausa, cioè la diminuzione della produzione di ormoni della crescita: si tratta di un processo fisiologico che interessa quasi tutto il corpo, perché questo ormone è coinvolto nella composizione del corpo, nel metabolismo, nella densità minerale ossea e nella funzione cardiovascolare.

L’ormone della crescita determina l’altezza dei bambini, ma interviene anche quando la crescita è già completata. Per esempio nel caso del muscolo cardiaco chi ha un deficit di ormone della crescita potrebbe avere un’aspettativa di vita ridotta, a causa della perdita accelerata di massa muscolare.

 

Potrebbero interessarti anche...