La verità della cromoterapia: funziona? Cos’è e benefici

La verità della cromoterapia: funziona? Cos'è e benefici

ROMA – La verità della cromoterapia: funziona? Cos’è e benefici. In questo particolare periodo storico l’approccio della medicina alle così dette terapie alternative è sempre meno schivo e non è raro che ricorra ad alcune pratiche  “complementari”  per apportare maggiori benefici alla medicina tradizionale.

In particolare vorrei parlarvi oggi della cromoterapia che generalmente viene praticata dietro consiglio di esperti di medicina olistica come terapia per  malattie psicosomatiche, ansia, stress, depressioni, debolezza fisica e mentale, deficit immunitari, dolori e spasmi localizzati. L’utilizzo di questa   terapia naturale  è molto antica. Le origini sembrano risalire  agli antichi Egizi che utilizzavano pigmenti e  polveri colorate  da aggiungere alle sostanze medicamentose. Abbiamo tracce di questa pratica  anche in Oriente, Cina, India e Tibet,  dove era ed è tuttora appplicata per riequilibrare le disarmonie emotive che influiscono sulle comuni malattie.

La luce condiziona ogni forma di vita sulla Terra ed il colore altro non è che una particolare lunghezza d’onda. Le radiazioni cromatiche che l’occhio umano può percepire sono rappresentate dai colori dell’arcobaleno. Il modo più efficace di applicazione della cromoterapia consiste nell’irradiare una luce del colore adatto al problema da risolvere verso tutto il corpo o verso il punto specifico in cui si trova lo squilibrio energetico.

Ad ogni specifico colore è possibile associare un particolare beneficio:

  • Rosso:  stimola l’attività fisica e intellettuale, è euforizzante, migliora la circolazione e la produzione di globuli rossi, è antibatterico.
  • Blu: calmante e rilassante, elimina il mal di testa, diminuisce la pressione sanguigna, è antisettico e attenua i dolori.
  • Giallo: stimola intelletto e concentrazione, rafforza il sistema immunitario, agisce sul pancreas, è depurativo.
  • Verde: allevia insonnia, mal di testa, problemi di stomaco e intestino, è antibatterico e agisce nei casi di esaurimento nervoso.
  • Viola: rilassante, favorisce concentrazione e meditazione, combatte dolori e stanchezza, agisce sulla milza.
  • Arancione: stimola il metabolismo, i polmoni, cura spasmi e crampi, ridona equilibrio al sistema nervoso per superare ansie e paure.

Oggi che si è riscoperta l’importanza della mente su molte malattie l’utilizzo di alcune pratiche sta prendendo piede anche se da sole ottengono risultati limitati. I benefici li potete osservare nel quotidiano: a volte basta osservare qualcosa di giallo o arancio per darci energia o avvolgerci in una coperta blu o violetta per sentirci rilassati… provare per credere!

di Emanuela Scanu

Potrebbero interessarti anche...