La depressione? Fa invecchiare prima. Luce naturale per combatterla

La depressione? Fa invecchiare prima. Luce naturale per combatterla

AMSTERDAM – La depressione fa invecchiare prima. Per questo bisognerebbe sempre combatterla. Un buon metodo? Trenta minuti di luce naturale ogni giorno, da “assumere” con una passeggiata o qualche altra attività all’aperto. La scoperta arriva dal Vu University Medical Centre di Amsterdam, ed è stata pubblicata sulla rivista Molecular Psychiatry.

I ricercatori hanno esaminato 2.400 persone affette e non da depressione, studiando in particolare i loro ‘telomeri’ (cioè le parti terminali dei cromosomi che proteggono il Dna dal danneggiamento), e hanno scoperto che nelle persone depresse risultavano più corti rispetto a quelli che non erano stati mai affetti da questa patologia.

Il fenomeno dell’accorciamento progressivo dei ‘telomeri’ risulta legato all’invecchiamento, come abbiamo già scritto su LadyBlitz: ogni anno perdiamo tra le 14 e le 29 coppie di basi del Dna (che ne misurano la lunghezza), ma nelle persone depresse questa perdita risultava ben più significativa, pari a 83-84 coppie di basi, che corrispondevano a un'”anzianità” cellulare di sei-otto anni maggiore.

Ma come combattere la depressione e il conseguente processo di invecchiamento? In questo caso a venire in aiuto è un altro studio, pubblicato sull’American Journal of Preventive Medicine, che ha misurato gli effetti benefici della luce, soprattutto quella naturale, sul trattamento e la prevenzione della depressione. Gli esperti in questo caso raccomandano 20-30 minuti al giorno di attività all’aperto, come giardinaggio o passeggiate.

Potrebbero interessarti anche...