Categorie
politica

Nicole Minetti lascia l’Italia, va negli Usa: “Sogno di fare la first lady”

MILANO – Nicole Minetti va negli Stati Uniti e dice: sogno di diventare first lady, di incontrare un uomo alto due metri e che giochi a baseball e forse fare un calendario”. Questo ovviamente lasciando la politica e l’Italia appena dopo aver raggiunto il numero di presenze necessario in Regione per assicurarsi il vitalizio di 1.300 euro al mese.

In un’intervista a ‘Chi’, Nicole Minetti annuncia la sua decisione: ”Un capitolo della mia vita che si chiude, ma non mi abbatto. E niente lacrime, i dolori, quelli veri, sono altri”. Poi assicura che alle prossime elezioni voterà per Berlusconi e che la politica resterà ”sempre nel mio cuore”.

Negli Stati Uniti dice di sognare di incontrare ”un bell’uomo di due metri che gioca a baseball e che riesca a conquistarmi”, ma anche ”di diventare la first lady americana”. Sul futuro non scommette ma immagina, ”potrei essere sposata e con tanti bimbi” ma anche ”se ne valesse la pena” di fare un calendario. ”Perché no? – ha spiegato – l’ho già detto: nasco tonda, e morirò tonda”.

1 risposta su “Nicole Minetti lascia l’Italia, va negli Usa: “Sogno di fare la first lady””

Cara femmina di nome Minetti: a parte la mia personale considerazione di non trovare nulla di eccezionale nella tua figura femminile, anzi…chi ti vede tanto bella poco conosce delle femmine e dell’arte figurativa, a parte ciò, che tu vada in America a far “qualcosa” non me ne frega nulla. Quanto poi a “volerti sposare con tanti bambini” ti avverto che nel nuovo mondo non è possibile fare ciò: tuttalpiù potrai sposarti con tanti uomini, ma a te questo non importa. Importa invece “conoscerne tanti”…di uomini, ma in America, credimi, non raggiungerai certo quella celebrità (!) conosciuta in Italia. Celebrità non dovuta a Silvio, ma ai cazzuti media che piuttosto che scrivere nulla potrebbero scrivere piuttosto: invece continuano a scrivere nulla. Metafora? Yes!
Gian Franco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.