Categorie
politica

Maria Elena Boschi total black: pantaloni stretti e tacchi FOTO

TORINO – Maria Elena Boschi total black: pantaloni stretti e tacchi FOTO. Look casual chic per Maria Elena Boschi che, in occasione del suo discorso per la campagna “Basta un SI” in occasione del referendum Costituzionale presso Piazza Dei Mestieri a Torino, ha sfoggiato una mise total black: pantaloni skinny aderenti, maglioncino e le sue irrinunciabili scarpe con tacco, il ministro per le riforme del governo Renzi si è distinto come sempre non solo per il suo ruolo istituzionale ma anche per la scelta stilistica impeccabile.

Un ultimo invito, quella della Boschi, a votare Sì al referendum Costituzionale per cui i cittadini italiani sono stati chiamati alle urne domenica 4 dicembre 2016. Salita sul palco, la Boschi ha detto:

“Le persone che invitano a votare No sono le stesse persone che da trent’anni non fanno le riforme, che non si sono mai trovate d’accordo su niente e ora ci dicono che in sei mesi saranno capaci di farlo. Non so se sono più preoccupata dal fatto che non trovino l’accordo, o che lo trovino”.  “E’ stata una campagna elettorale a volte anche dura, ci sono state parole anche molto forti ma non credo nella stessa misura da entrambe le parti” ha detto ancora Maria Elena Boschi, aggiungendo: “Credo che nessuno di noi abbia mai parlato di serial killer o cose del genere. Non ricordo una volta in cui i comitati del Sì siano andati a contestare o interrompere un incontro di quelli del No”. Nonostante questo però, per la ministra “la cosa bella per entrambe le parti in questa campagna è stato l’impegno vero di tanta gente a rileggersi la Costituzione, a studiare, a capire che tipo di Italia potremmo costruire insieme. Credo siano state settimane positive, di vivacità della nostra democrazia e che abbia fatto bene al Paese parlare di Costituzione”. “E’ stato spesso un dibattito che è andato oltre i partiti – ha concluso – e questa campagna ha dimostrato che c’è un’Italia molto più appassionata, vivace, attenta e più bella di quella che spesso viene raccontata. Un’Italia che vuole essere protagonista”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.