Categorie
politica

Gli italiani non arrivano a fine mese, i parlamentari spendono 4 mln per le agendine

ROMA – Gli italiani fanno i conti per tirare fino a fine mese nonostante le tasse, i parlamentari continuano con gli sprechi: hanno speso circa quattro milioni di euro per le agendine in pelle di Camera e Senato. In particolare il quotidiano ‘Libero’ pubblica un bando di gara per l’appalto per la fornitura biennale delle agendine delle Camere. Il prezzo dell’appalto, ovvero quanto paghiamo tutti noi queste agendine per parlamentari, giornalisti, portaborse?  Ben 950mila euro (più Iva) in due anni per 5.200 agende da tavolo e 16.800 tascabili, e si tratta solo di quelle del Senato sul cui scranno siedono 315 politici. Ciò significa che ogni senatore avrà a disposizione 70 agendine.

Al bando del Senato si aggiunge il bando triennale, che si è concluso a dicembre, per produrre le agende degli onorevoli seduti a Montecitorio: oltre 3 milioni di euro (più Iva) per produrre 32.800 agende per i 630 deputati (circa 52 a testa) in tre anni.

Lady V

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.