Categorie
photogallery

Tyra Banks: “Nella moda, spazio alle star nere. Prima Naomi, poi io”

MILANO – “Molte volte c’è spazio per una star nera soltanto. È una specie di regola non scritta. Quando ho iniziato, la regina era Naomi Campbell. E non è stato facile, per nessuna delle due. La stessa cosa non succedeva alle top bianche. E Naomi è stata molto sgarbata con me”. Così Tyra Banks racconta i suoi esordi da top model nell’intervista ad Amica, in edicola da mercoledì 19, e prosegue “Lei era il mio mito, la delusione è stata enorme. Anni dopo, però, l’ho invitata come ospite al mio talk show e si è pubblicamente scusata”.

E ancora ricorda di quando, un po’ in carne, paparazzata in costume, alcuni criticarono le sue curve. La sua risposta? “Ho deciso di tornare in America e di trasformare un potenziale handicap in un vantaggio: ho cominciato a fare la modella per costumi e lingerie dove le morbidezze erano apprezzate”. Perché Tyra Banks ha sempre giocato d’anticipo. Glielo ha insegnato sua madre, così quando era ancora top model, pensava già a una carriera da business woman.

Oggi, a soli 38 anni, ha già all’attivo l’autobiografia ‘Tyra’s Beauty Inside and Out’, il romanzo fantasy ‘Modelland’, è stata protagonista per cinque anni in tv di ‘The Tyra Show’, ha inventato e conduce il reality ‘America’s Next Top Model’, si occupa di svariate iniziative di beneficienza per migliorare l’autostima delle teenager e da pochi mesi ha conseguito un diploma in Management alla Harvard Business School di Boston. Ma alla domanda su un possibile fidanzato afferma: “Non sono fortunata con gli uomini, vado spesso a cena con qualcuno che poi non si fa più vivo.

A seguire immagini di repertorio di Tyra Banks (Ap/LaPresse)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.