Lifting sì, lifting no: chi segue Renée Zellweger, chi Julia Roberts (FOTO)

Lifting sì, lifting no: chi segue Renée Zellweger, chi Julia Roberts (FOTO)

ROMA – Lifting sì, lifting no: chi segue Renée Zellweger, chi Julia Roberts. Quest’ultima si ritiene una paladina della naturalezza e rispetto alle critiche rivolte dai media alla collega, che ultimamente sembra aver esagerato un po’ troppo esagerato il botox, ha detto:

“So di aver rischiato molto per la mia carriera quando, compiuti i 40 anni, non mi sono sottoposta a un lifting come Hollywood chiedeva e come la maggior parte delle attrici fanno”.

Seguono il suo esempio Maryl Streep, Helen Mirren, Monica Bellucci, Penelope Cruz, donne di un fascino straordinario, che non hanno mai avuto problemi nel mostrare qualche ruga. Anche un’icona bellezza come Brigitte Bardot si è lasciata invecchiare, incurante dei segni del tempo.

Diversamente hanno fatto Nicole Kidman, Meg Ryan, Madonna, la defunta Joanne Rivers e Melanie Griffith, che hanno volti artificiali e lontani da quella che era la loro bellezza originale.

Sembra tuttavia che nella severa Hollywood ad essere bacchettate o in senso o nell’altro siano soprattutto le donne. Verso gli uomini esiste invece un’indulgenza che permette a divi di tutto rispetto di ingrassare comodamente con la pancia senza subire critiche, come nel caso di Jack Nicholson, fiero delle sue rughe e del suo sovrappeso.

Potrebbero interessarti anche...