Alla Tate: “Another London” di grandi fotografi

mostra su Londra 4

Alla Tate Gallery di Londra dal 27 luglio al 16 settembre, verrà presentata “Another London: International Photographers Capture City Life 1930–1980”. Si tratta di una mostra che racconta la città negli anni tra il 1930 e il 1980. Espone mezzo secolo di fotografie che grandi artisti hanno scattato nella metropoli londinese, considerata come la più all’avanguardia e moderna del vecchio mondo.I curatori, Helen Delaney e Simon Baker, hanno impiegato due anni per raccogliere 180 grandi classici del XX secolo e riunirli in un’unica grande mostra. Immagini che raccontano un bel pezzo di storia, dalle realtà pubbliche a quelle più intime, immagini frammentarie e spettacolari. Tanti scatti d’autore che difficilmente è possibile vedere tutti insieme formano il cuore pulsante di una città decisamente unica.

Ogni scatto è diverso dall’altro, prospettive originali e opposte, unite dallo sguardo dello “straniero” che visita la città. Il viaggio si snoda fra le opere dei più famosi, come Bill Brand, Henri-Cartier Bresson, Robert Franka, Irving Penn, unite ad autori meno noti.
L’idea di far incontrare icone della fotografia con autori meno noti permette di arricchire la mostra di sguardi molto importanti e autorevoli. Quindi troviamo anche le opere di Al Vandenberg, Willy Ronis, Ivan Shagin e Horacio Coppola.
Il New York Times la chiama “mostra miracolosa”, scatti che ricordano ai turisti e al mondo le ragioni della grandezza di Londra, dalle bombette alle cabine telefoniche, dai bus rossi ai bei prospetti in cotto, dalla famiglia reale agli artisti di strata. Londra è tutto questo e tanto altro, hanno pensato bene i curatori di ricordarlo in un periodo di cambiamenti e in vista dei Giochi Olimpici.

Fotografie di Teresa Saluto

Potrebbero interessarti anche...