Patty Pravo: “Mi piacciono gli stranieri giovani, sui 35 anni”

patty-pravo-uomini-mariti

ROMA – “Con gli italiani non mi prendo, non li capisco. Mi piacciono gli stranieri giovani, sui 35 anni. Ho bisogno di curiosità, velocità mentale. Biondi, al massimo castani e senza barba né peli, non muscolosi”: A dirlo è Patty Pravo nel corso di un’intervista con Vanity Fair. La cantante italiana, 69 anni, ha le idee molto chiare per quel che riguarda la sua vita sentimentale. L’artista veneta esclude però dalle sue conquiste i giovanissimi, a suo dire amanti ben poco preparati: “Sono un casino, non sanno fare sesso, e a 16 anni vanno addirittura in discoteca”. Poi punta il dito contro i suoi connazionali:

Se mi piace uno me lo faccio. Solo che adesso bisogna andare fuori dall’Italia. Qua vedo solo uomini sporchi e brutti“.

Non manca un riferimento alle droghe:

“Con Jimi Hendrix nella Cinquecento ci fermarono una volta, fu una scena molto divertente. Comunque sì, una canna buona non fa mai male. Come dice il mio amico Keith Richards, bisogna usare solo roba buona. Non queste pillole di oggi che si comprano su Internet: sono da vietare”. Ma specifica: “Io ho fatto di tutto, ma mai la cocaina: l’ho sempre vista come la droga dei borghesi. Mi fa senso. Non mi piacciono né gli ubriaconi né i cocainomani: tutti gli altri mi stanno bene”.

Patty Pravo è stata sposata quattro volte nelle sua vita.  Angus Faggetter. Il secondo marito è stato Franco Baldieri, uno stilista, l’unico italiano. E poi Jack Johnson, un grande chitarrista. E Paul Martines, un bassista. (Fonte intervista: Vanity Fair).

Potrebbero interessarti anche...